Fabrizio Corona a processo: «Per un anno non ha dato soldi al figlio Carlos»

Ancora guai giudiziari e un altro processo per Fabrizio Corona. La Procura di Milano ha infatti mandato a processo con citazione diretta a giudizio l'ex 're dei paparazzi', per il presunto mancato pagamento di 4.500 euro (l'assegno mensile) al figlio Carlos per un anno, tra l'aprile 2014 e l'aprile 2015.

Corona e la pistola rubata, lui s'infuria su Instagram: «Sono in esecuzione pena». Ecco la verità

 
La prima udienza si terrà la prossima primavera: le indagini a carico di Corona erano nate dopo la denuncia sporta dalla sua ex moglie Nina Moric, madre del ragazzo, presentata dal suo legale Solange Marchignoli nel 2017. Nel gennaio del 2018 Corona era stato anche interrogato, in fase di indagini, dal pm Luca Gaglio per circa 3 ore e il suo legale, l'avvocato Ivano Chiesa, aveva detto che era stato «Fabrizio a chiedere di essere sentito e ha chiarito tutto».



Nella denuncia si faceva riferimento ad un presunto debito da 100mila euro da parte di Corona per i mancati versamenti nei confronti del figlio: di recente i due ex coniugi hanno fatto pace e, nel novembre scorso, tra l'altro, hanno trovato anche un accordo per l'affidamento congiunto del ragazzo davanti ai giudici della Corte d'Appello di Milano. Per questo è probabile che Corona e la modella croata cerchino di trovare, comunque, un'intesa economica prima del processo, che inizierà, ad ogni modo, nei prossimi mesi, per violazione degli obblighi di assistenza familiare. 
Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Ricciardi: «Terza dose per tutti, ecco da quando. Vaccino ai bambini darebbe il colpo di grazia»
Dal maestro elementare alla colf: ecco chi può andare in pensione a 63 anni. Tutte le nuove categorie
Morto Willie Garson, l'attore di Sex and the City aveva 57 anni: l'annuncio commovente del figlio
Neonato in gravi condizioni: ha contratto il covid dalla madre positiva e non vaccinata
Il segreto di Fatima: «Da Made in Sud a Honolulu, lascio la mia casa per mettermi alla prova. Io e Mandelli? Ci sarà da ridere»