Colpito da un fulmine mentre passeggia sul lungomare in Salento: è in fin di vita

Fulmine in acqua a Lido Marini, nel Salento, colpito un 33enne di Sannicola. Trasportato d’urgenza in ospedale a Tricase

Colpito da un fulmine mentre passeggia sul lungomare in Salento: è in fin di vita

Colpito da un fulmine in acqua a Lido Marini, frazione di Ugento (Lecce), nel Salento, un 33enne di Sannicola. Trasportato d’urgenza in ospedale a Tricase, lotta tra la vita e la morte. La saetta improvvisa è caduta in mare e l’elettricità scaricata ha colpito l’uomo intento a passeggiare sul bagnasciuga. Il 33enne è crollato in acqua, ma per sua fortuna la scena è stata notata da alcuni amici e da due ragazze che sono corse in suo soccorso. Immediata anche la richiesta d’intervento ai sanitari del 118. 

 

 

Incidente in A14, morti padre e due figli: grave l'altro bambino di 12 anni

 

La corsa in ospedale

L’uomo in arresto cardiaco è stato portato in spiaggia e gli sono state praticate le prime manovre di soccorso dalle due ragazze, guidate telefonicamente dalla centrale operativa del 118. In breve sul posto sono arrivati i sanitari e gli operatori della croce rossa. Evidenti i segni sul corpo lasciati dalla scarica elettrica. Il cuore dell’uomo dopo ripetuti tentativi di rianimazione ha ripreso a battere ed è stato quindi trasferito in codice rosso all’ospedale di Tricase.

 

La dinamica dell'incidente

Un 33enne pescatore non professionista è stato colpito da un fulmine mentre si trovava con due amici sulla spiaggia in procinto di effettuare una battuta di pesca subacquea a Lido Marini, frazione di Ugento (Lecce). Provvidenziale è stato l'intervento di una dipendente di un bar vicino alla spiaggia intervenuta insieme a una cliente che si trovava nel locale.

Quest'ultima aveva frequentato un corso di manovre di primo soccorso. Entrambe le donne si sono alternate praticando al 33enne, originario di Sannicola, un massaggio cardiaco per 20 minuti, mentre erano in collegamento con gli operatori sanitari del 118, fino a quando hanno percepito nuovamente il battito. Poco dopo il personale sanitario è arrivato e ha trasportato il 33enne in ambulanza all'ospedale.

 

 

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it