«Ciao, ci vediamo domani»: chiude la chat con gli amici e si spara a 29 anni

«Ciao, ci vediamo domani», ha detto ai colleghi di lavoro nella sede fanese della Croce Rossa, l’altro ieri sera intorno all’ora di cena. Assai probabile però che Giorgio Spezi, 29 anni, residente a Sant’Orso insieme con i genitori, avesse già deciso che per lui non ci sarebbe stato futuro. Ha continuato a chattare con gli amici almeno fino alle 22, poi si è seduto in camera da letto, si è puntato alla tempa la sua pistola calibro 9, che deteneva legalmente, e si è sparato. Questa è la successione dei fatti secondo i carabinieri di Fano.

Omicidio di Gabriel Feroleto: «Il bimbo ucciso dai genitori perché aveva interrotto un rapporto sessuale»
Omicidio a Maglie, Mattia Capocelli ucciso a 28 anni durante una lite. In fuga l'assassino
 
 

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Outbrain
Annalisa, mamma 35enne, muore dopo 10 ore in sala operatoria per un bendaggio gastrico
Luca Parmitano in viaggio perso la ISS, la Missione Beyond è partita alle 18,28
Affidi Bibbiano, lo psicologo scarcerato: «Abusi sui bambini? Solo fake news, li ho salvati»
Giovane cieco muore a 19 anni precipitando dalle scale: «Stava aspettando la madre per uscire»
Francesco Totti e Ilary Blasi al matrimonio della sorella di lei. Ma è un diluvio di critiche: «È orribile»