Andrea Camilleri, il mistero del 4 dicembre 2018: soccorso a casa per una ferita al polso

GUARDA IL VIDEO

Camilleri lo ha più volte ripetuto: «Montalbano finisce quando finisco io. La sua fine l'ho già scritta 13 anni fa. Ma Montalbano è un personaggio letterario...». Andrea Camilleri che a 94 anni è ancora lo scrittore italiano che vanta il più alto numero di lettori. Orgoglio nazionale della Sicilia. Anche nel 2018 ha confermato il suo primato e il nuovo libro sta andando alla grande. Il commissario Montalbano, oltre che nei romanzi, continua a inchiodare i telespettatori (12 milioni a episodio inedito). E la sua fama sta crescendo anche all'estero, facendo la fortuna della Rai.

Andrea Camilleri come sta, il bollettino medico delle 17: «Ha una fibra forte, condizioni critiche ma stazionarie»

Ma il 4 dicembre del 2018 è accaduto qualcosa che metterebbe i brividi anche al commissario più popolare d'Italia. Dall'abitazione romana di Camilleri, in zona Prati, viene chiamata l'ambulanza con una telefonata al 112. Un'emergenza. Proprio per l'anziano Camilleri.
Pochi minuti e i medici del 118 arrivano. E quando salgono al quarto piano del palazzo si trovano davanti il maestro, insanguinato, con una seria ferita sul polso sinistro inferta da una lametta che ha tagliato profondamente.
Una situazione complessa. Anche per l'età avanzata dello scrittore. Il personale medico suggerisce l'immediato ricovero in ospedale. Ma il rifiuto è categorico. Probabilmente per mantenere il massimo riserbo. Così ai medici non resta altro che prestare tutte le cure del caso a Camilleri tra le sue mura domestiche.
 
Cosa è successo quel 4 dicembre? Un incidente? Una lite? Il maestro aveva deciso di farla finita?
Camilleri in una recente intervista aveva confessato: «In questo silenzio che si sta creando dentro di me mi è venuta la voglia di intuire - non di capire perché sarà assai difficile capirla - cosa possa essere l'eternità».
Che cosa sia accaduto sei mesi fa resta e resterà un mistero che contiene il grande dubbio di una vita.
 

AGGIORNAMENTO: IL BOLLETTINO DELLE 12
Sono ancora critiche le condizioni dello scrittore siciliano Andrea Camilleri, ricoverato da ieri mattina all'ospedale Santo Spirito di Roma dopo un arresto cardiaco: nell'ultimobollettino medico delle ore 12 i sanitari hanno fatto sapere che la prognosi resta riservata. Camilleri, che ha 93 anni, è nell'ospedale romano da ieri mattina, circondato da amici e familiari. «Ha avuto un brusco abbassamento pressorio che ha portato poi ad un arresto cardiocircolatorio», ha detto il medico. 
«Le condizioni sono stazionarie ma permangono critiche. La prognosi è riservata, il paziente non è cosciente», le parole di Roberto Ricci, direttore del Dea dell'ospedale Santo Spirito, leggendo il bollettino medico sulle condizioni dello scrittore papà del Commissario Montalbano. «Il paziente è in assistenza con supporto respiratorio meccanico e farmacologico e sedazione farmacologica» ha concluso il medico. «Ovviamente non è cosciente».
«Sono in corso ulteriori accertamenti diagnostico-strumentali per guidare le scelte terapeutiche - ha aggiunto Ricci - I tempi di assistenza rianimatoria possono essere prolungati in questo tipo di patologia e il decorso clinico è condizionato dai parametri clinici e strumentali in continua rilevazione».

IL BOLLETTINO DELLE 17
 
Nell'ultimo bollettino medico delle ore 17 i sanitari hanno fatto sapere che la prognosi resta riservata ma lo scrittore «ha una fibra forte»​. Camilleri, che ha 93 anni, è nell'ospedale romano da ieri mattina, circondato da amici e familiari. «Camilleri ha una fibra forte, la condizioni sono critiche ma stazionarie», hanno fatto sapere i medici questo pomeriggio. «La forte fibra del paziente ci sta consentendo di proseguire come programmato l'iter diagnostico-terapeutico, con l'intento di supportare e stabilizzare la funzione degli organi vitali». Lo ha detto Roberto Ricci, direttore del Dea dell'ospedale Santo Spirito di Roma leggendo il bollettino medico sulle condizioni dello scrittore Andrea Camilleri. «Le condizioni cliniche dello scrittore Andrea Camilleri sono stazionarie ma sempre critiche - ha aggiunto - La prognosi rimane riservata».

riproduzione riservata ®

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Outbrain
Papà uccide la figlia di 16 mesi lanciandola dal balcone e si getta di sotto
Deborah uccisa a Savona, l'ex marito: «L'ho fatto per soldi, non per gelosia. Mi aveva tolto tutto»
Giovane mamma travolta da un'auto: il conducente era drogato. Martina aveva un bimbo piccolo
David e Cristina escono insieme da Temptation Island 2019
Temptation Island 2019: Massimo vede Ilaria con Javier, prima piange poi distrugge il villaggio