Bimbo di due anni investito sulle strisce pedonali: fermata una ragazza di 22 anni. «Ho avuto paura». Il piccolo è gravissimo

Ha confessato la giovane di 22 anni fermata dalla polizia per aver investito con l'auto a Coccaglio, in provincia di Brescia, una donna che stava spingendo il passeggino con figlio, poi sbalzato sulla strada e ora ricoverato in gravissime condizioni. L'automobilista pirata è poi fuggita. «Ho avuto paura» ha detto al magistrato che l'ha interrogata. La giovane, che sarà interrogata domani dal Gip e che è stata posta agli arresti domiciliari, è accusata di lesioni stradali gravi e omesso soccorso. La svolta è arrivata nella notte con il pm Ambrogio Cassiani che l'ha sentita. Il bimbo era nel passeggino ed è stato sbalzato. Le sue condizioni restano gravissime.

Leggi anche > Brescia, pirata investe bimbo di due anni nel passeggino sulle strisce pedonali e scappa: caccia all'uomo

La giovane è accusata di lesioni stradali gravi e omesso soccorso. La svolta è arrivata nella notte con il pm Ambrogio Cassiani che l'ha sentita. Il bimbo era nel passeggino ed è stato sbalzato. Le sue condizioni restano gravissime.

L'indagine per trovare la persona che ha investito il bimbo è stata rapidissima. La polizia locale si è messa al lavoro scandagliando i rilevatori di targhe e le telecamere della zona fino a rintracciare l'auto coinvolta nell'impatto e a rilevarne i segni causati dall'incidente. Polizia e carabinieri sono andati a prendere la ragazza all'uscita dal posto di lavoro, a tarda sera. Per lei, originaria di Chiari ma residente a Coccaglio, l'accusa di omissione di soccorso, lesioni, fuga da incidente. «Abbiamo lavorato senza sosta - dice all'Adnkronos Luca Ferrari comandante della polizia locale di Coccaglio e Cologne - e alla fine grazie all'impegno di tutto il corpo così come alla buona copertura sul territorio del rilevatore di targhe l'abbiamo individuata. La soddisfazione è enorme e il caso è stato risolto in tempi veramente brevi».​

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
WhatsApp down, gli utenti non riescono a inviare foto e messaggi vocali
Virus misterioso che uccide in Cina: i casi sarebbero 1.700
Meghan e Harry non sono più Altezze Reali: «Devono restituire 2,4 milioni di sterline». Ecco come si chiameranno
Sesso in cambio delle sentenze, l'avvocatessa: ​«Rapporti sì, corruzione no»
Sanremo 2020, le pagelle delle canzoni: Elodie e Rancore emozionano, delusione Zarrillo e Pelù PROMOSSI E BOCCIATI