Angelo Cruciani e Yang Shi, tre matrimoni per lo stilista e l'attore con la benedizione di Sala

GUARDA IL VIDEO

«Crediamo che l'amore sia l'unica risposta pacifica in un mondo che ancora ha difficoltà ad interpretare le diversità come un valore aggiunto». Così l'artista e stilista Angelo Cruciani e l'attore Yang Shi annunciano la loro unione civile, celebrata a palazzo Reale, a Milano.
 

Agli sposi, il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha mandato una lettera per dire che «non è sempre facile esporre il proprio amore in pubblico e rendersi testimoni a favore dei diritti di tutti: voi lo fate e di certo rafforzerà un percorso civile che non deve mai considerarsi esaurito». Angelo e Yang sono stati negli anni molto attivi per conquistare il diritto di unirsi civilmente: Cruciani da anni organizza i Flashmob del Milano Pride e nel 2016 ha ideato la manifestazione Svegliatitalia, che aveva portato in piazza un milione di persone. Per festeggiare la loro unione, Angelo e Yang si sono sposati per ben tre volte, con tre diverse funzioni: istituzionale, buddista e spirituale.

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Kenya, rapita Silvia Romano volontaria italiana di 23 anni in un attacco ad un mercato a 80 chilometri da Malindi.
Casamonica, al via l'abbattimento delle villette abusive
Bruxelles boccia la manovra italiana, la commissione apre la strada ad una procedura per deficit eccessivo. Salvini: Ci giocano contro
Estrazioni Lotto, Superenalotto e 10eLotto di martedì 20 novembre 2018: i numeri vincenti
Blocco di cemento lanciato da un ponte, automobilista colpito muore sul colpo