Coronavirus, dalla Diamond Princess scendono solo gli americani: si lavora per far tornare anche gli italiani

GUARDA IL VIDEO

Coronavirus, sono atterrati all'aeroporto Haneda di Tokio i due Boeing 747 della Kalitta Air che si ritiene siano gli aerei che dovranno riportare negli Stati Uniti i passeggeri americani non malati della Diamond Princess, la nave da crociera in quarantena in Giappone a bordo della quale finora si sono registrati 355 casi di coronavirus. Lo rende noto la Cnn.

Dal 4 febbraio la nave è bloccata ed è iniziata la quarantena con i test sul coronavirus. Le autorità giapponesi hanno fatto slittare a venerdì prossimo la fine del periodo di isolamento e dunque dell'incubo per i passeggeri prigionieri a bordo, ma gli Stati Uniti sono intervenuti. 

Intanto, si lavora, in stretto coordinamento tra Farnesina, Protezione Civile, ministero della Salute e ministero della Difesa, anche al rimpatrio dei 35 italiani, ancora bloccati sulla nave da crociera Diamond Princess in Giappone. A quanto si apprende, potrebbe essere organizzata presto una riunione operativa per mettere a punto i dettagli del rimpatrio dopo quelli precedenti: oltre al 17enne infatti con due diversi voli furono riportati in Italia dalla Cina prima 56 connazionali poi altri otto italiani. Ancora troppo presto per fare previsioni sui tempi del rientro, ma l'ipotesi è di riuscire a far partire il volo per il rimpatrio in tempi brevi, tra le ipotesi entro la settimana. Da chiarire se si tratterà, come è stato finora, di un volo militare coinvolgendo ancora una volta i team dell'Aeronautica. Ciò che è certo è che, dopo aver riportato in Italia da Wuhan tutti gli italiani che lo avevano richiesto, il governo è pronto a intervenire anche per questa nuova emergenza legata al coronavirus. «Questa è l'Italia che non lascia mai soli i suoi connazionali. Siamo italiani, nessuno deve restare indietro, lo Stato c'è e non mancherà», ha scritto oggi su Fb il ministro degli Esteri Luigi Di Maio

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Eurogruppo, trovato l'accordo: Mes senza condizioni, Recovery Fund ma niente Eurobond. Gentiloni: «Misure senza precedenti». Salvini e Meloni all'attacco
Coronavirus, l'esperto: «Riaprire ora sarebbe troppo pericoloso. Farlo regione per regione? Non ha senso»
Paura per Ciriaco De Mita ricoverato in ospedale ad Avellino: l'ex presidente Dc ha 92 anni
Boris Johnson è uscito dalla terapia intensiva
Coronavirus, 610 morti: più contagi, meno terapie intensive e ricoveri. Locatelli: «A Pasqua rispettate misure» MAPPA