L'asciugamani a getto d'aria è pericoloso: «Una culla di batteri». Ecco cosa si rischia

Quante volte al bar, al ristorante, in aeroporto o all’Autogrill, dopo aver lavato le mani le abbiamo asciugate con gli asciugamani a getto d’aria? Ebbene, un recente studio mette in luce come forse avremmo fatto meglio a tenere le mani bagnate. Lo rivela una ricerca della Leeds General Infirmary, pubblicata sul Journal of hospital infection: questo tipo di asciugamani sarebbero infatti una vera e propria culla di batteri.

Pertosse, è emergenza sanitaria: arriva il test per proteggere il feto e la mamma incinta

Il pericolo maggiore è quando si tocca per sbaglio la superficie delle macchine, ma non solo: nel caso degli ultimi modelli, in cui si inseriscono le mani all’interno della macchina senza toccarne le pareti, i batteri che si disperdono sono anche di più, per colpa di chi utilizza l’asciugamani spesso senza lavarsi bene.

I batteri più diffusi, che possono provocare malattie anche gravi come la setticemia o addirittura la polmonite, vanno da E.coli allo Staphylococcus aureus. I ricercatori per 12 settimane hanno misurato i livelli di contaminazione batterica all’interno di servizi igienici nei bagni degli ospedali in Francia, Inghilterra e Italia, e il risultato è stato scioccante: l’unica soluzione è appunto quella di lavare bene e con cura le mani, o meglio di augurarsi che lo facciano tutti. In alternativa, meglio tenerle bagnate.

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Outbrain
Luciano De Crescenzo morto a 90 anni: scrittore e filosofo, fu una star della tv
Swami, muore a 17 anni durante le vacanze in Grecia: è la figlia dell'ex portiere del Chievo
Roma, in fiamme un appartamento a via Condotti: paura nel cuore del centro storico
Giovanni, Leo, Eleonora ​e Riccardo: in 5mila allo stadio per l'addio ai ragazzi morti a Jesolo. Le lacrime di sorelle e amici
Grande Fratello Vip 2019, le indiscrezioni sul cast: chi avrebbe sostenuto il provino