Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Mercoledì 16 Aprile 2014 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS
FLASH NEWS

"ANDRÒ A...": MISTERIOSI POST SU FB.
MA È LA CAMPAGNA ANTICANCRO

| COMMENTA
"ANDRÒ A...": MISTERIOSI POST SU FB.
MA È LA CAMPAGNA ANTICANCRO

Martedì 2 Ottobre 2012

ROMA - Tutte prossime viaggiatrici su Facebook, per combattere il cancro al seno.
Sempre più spesso, in questi giorni, vi capiterà di notare sulle bacheche femminili post che recitano frasi del tipo "Andrò in Germania per 20 mesi", "Andrò a New York per 7 mesi" e così via: un'improvvisa epidemia di voglia di turismo?  CONTRO IL CANCRO AL SENO SU FB. Niente affatto: si tratta della campagna di sensibilizzazione 2012 in corso da alcune settimane su Facebook, per supportare la campagna di lotta e prevenzione del cancro al seno.
Se l'anno scorso si chiedeva alle donne di scrivere sulla propria bacheca il colore del proprio reggiseno, lasciando interdetti e incuriosendo i maschietti, quest'anno alle utenti è chiesto ben altro, come spiega l'email attualmente in circolazione: completare la frase "Andrò in. . . per. . . mesi" inserendo la destinazione corrispondente al proprio mese di nascita (in base ad un elenco allegato del tipo: Gennaio-Messico; Febbraio-Londra; Marzo-Miami e via dicendo) e il numero di mesi corrispondenti al giorno di nascita.
Come illustra l'email: «Il giochino di quest'anno consisterà nello scrivere sul vostro stato il mese ed il giorno della vostra nascita nel modo seguente: ogni mese qui sotto elencato equivarrà ad un paese e il vostro giorno di nascita equivarrà al numero di mesi in cui resterete in quel paese. Esempio: se siete nati il 21 di gennaio la frase dovrà essere del tipo "Andrò in Messico per 21 mesi"».   IL SUCCESSO DELLA CAMPAGNA 2011. L'anno scorso la campagna su Facebook è diventata in breve tempo virale, facendo il giro del pianeta e coinvolgendo un numero talmente alto di donne che i mezzi di comunicazione hanno segnalato il fenomeno.
Del resto, il continuo e curioso aggiornamento degli stati delle bacheche femminili ha contribuito, e contribuirà anche quest'anno, a ricordare a tutti, uomini e donne, lo scopo di questa campagna salvavita, con cui accrescere la consapevolezza di una malattia che può essere prevenuta, combattuta e, in molti casi, sconfitta.
E per aiutare la campagna è sufficiente copiaincollare il messaggio e inoltrarlo, via posta di Facebook, a tutti i propri contatti femminili.
Ma l'email chiede appositamente alle Facebook utenti anche un piccolo sacrificio: «Ricordatevi di NON spiegare agli uomini che leggeranno il vostro status che cosa significhi quello che avete scritto. . . teneteli sulle spine!».
Un modo sorridente per combattere una malattia che fa paura. .




DIVENTA FAN DI LEGGO



CONDIVIDI LA NOTIZIA

DIVENTA FAN DI LEGGO

VIDEO

NEWS CORRELATE

LINK
ZOOM