Facebook, a breve la novità che tutti aspettavano: "Il tasto non mi piace in fase di test"

Facebook, a breve la novità che tutti aspettavano: "Il tasto non mi piace in fase di test"

  • 38
    share
Il tanto desiderato "dislike" su Facebook potrebbe arrivere a breve. Almeno, questa è l'ipotesi, visto che questo pulsante sarebbe compreso tra le reazioni che il social network sta testando per ora sulla sua chat Messenger. Secondo quanto confermato da Facebook al sito TechCrunch, il social vuole rendere la comunicazione via chat sempre più immediata e soprattutto «coinvolgente».

Per questo - sulla scia di un'analoga funzione di iMessage di Apple - sta testando la possibilità di rispondere con una «reazione» a quanto viene scritto, sfruttando le icone che già conosciamo sul social anche se con qualche modifica: ci sono il «Mi piace» classico col pollice all'insù, la faccina che ride, quella con gli occhi a forma di cuore, l'emoji che piange e quella con l'espressione arrabbiata. La novità principale è l'aggiunta dell'icona del pollice verso, il «Non mi piace» che tanti utenti aspettano anche nel News Feed. Facebook spiega che il pollice verso su Messenger è da intendersi come un «no», visto che gli utenti usano spesso la chat per organizzare attività o per coordinarsi su qualcosa. A fine febbraio Facebook ha festeggiato il primo anno di vita delle reazioni ai post: dal lancio globale gli utenti ne hanno generate 300 miliardi. La più utilizzata è stata «Love», l'icona del cuore.
Lunedì 6 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-03-06 19:19:50
Vabbe ma voglio dire puo restare anche cosi com'è.. per cui semplicemente se una cosa non ti garba, oppure non ti va di mettere il like, non lo metti punto. Mentre con il tasto non mi piace si rischia di fare casini e creare disagi, perchè si sa che la madre degli imbecilli è sempre incinta. Quantomeno se proprio vogliono integrarlo, devo dare anche la possibilità all'utente di sapere chi ha dato il non mi piace e perchè, così da migliorare, sopratutto se si offre un servizio sulla propria pagina facebook.
DALLA HOME
LE PIU' CONDIVISE