Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Mercoledì 16 Aprile 2014 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS
FLASH NEWS

ROMA FILM FEST, SPOPOLA 'E LA CHIAMANO ESTATE' COL NUDO DI ISABELLA FERRARI

| COMMENTA
ROMA FILM FEST, SPOPOLA 'E LA CHIAMANO ESTATE' COL NUDO DI ISABELLA FERRARI

Giovedì 15 Novembre 2012

ROMA - «Con Isabella Ferrari è stato un incontro folgorante. Stavo per rinunciare al film quando ho trovato lei». Parola di Paolo Franchi, il regista del contestatissimo E la chiamano estate (dal 22 nelle sale), che al Festival di Roma ha scatenato gli attacchi dei giornalisti, che hanno sommerso di fischi e schiamazzi questa sorta di Shame all’italiana che inizia con un primo piano dritto in mezzo alle cosce, nude, di lei. Poi è un susseguirsi di orge, scambismo e sesso vario mostrati per raccontare il rapporto malato tra Dino (Jean-Marc Barr) e Anna (la Ferrari): lui la ama ma non la sfiora, salvo sfogarsi in ogni modo fuori dal loro letto.
Non ha avuto paura quando ha letto la sceneggiatura?
«All'inizio ho capito poco, ma mi sono buttata. Anche perché non mi è stato chiesto di realizzare una performance, ma di essere libera, senza maschera. Ho lavorato sul vuoto ed è stato un modo nuovo di affrontare la recitazione».
Nel film è quasi sempre nuda. Quanto è stato difficile?
«Ho vissuto le scene di nudo con morbidezza e non sono state affatto imbarazzanti. Anna e Isabella sono la stessa persona, mi sono lasciata filmare senza oppormi, non ho avuto pudore e ne sono fiera. Il nudo era il mio costume, mi ci muovevo senza disagio. E' stata una delle migliori esperienze del mio percorso artistico».
Che donna è Anna?
«Feroce, amante della solitudine, un po' depressa, che ha rifiutato la gabbia del matrimonio e dei figli ma che poi si salva, perché è forte».
Cosa risponde a chi ha contestato il film?
«In un festival capita, e forse in questo c'entra anche un fattore politico: lo sento trattato male, ma abbiamo bisogno di festival e di cinema, perché siamo alla frutta. La politica dovrebbe aiutarci, non stare contro».
Dopo questo film “difficile” come affronterà il suo futuro da attrice?
«Non mi spoglio più (ride), anche perché l'età avanza». .




DIVENTA FAN DI LEGGO