Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Domenica 28 Agosto 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Dalla febbre alla stanchezza "cronica",
10 segnali che possono indicare un cancro

COMMENTA
Dalla febbre alla stanchezza "cronica",
10 segnali che possono indicare un cancro

Domenica 27 Marzo 2016, 16:47

Ferite che non si rimarginano? Calo di peso? Febbricola che non vuole passare? State attenti a questi sintomi: potrebbero essere un segnale di allarme di un tumore. Almeno secondo l’American cancer society, che ha elencato 10 segnali da tenere d’occhio, soprattutto se tendono a peggiorare o se durano a lungo.  Ad esempio (1) la stanchezza cronica: la spossatezza che non passa anche dopo una lunga dormita, potrebbe essere uno dei sintomi, ad esempio, della leucemia. Oppure (2) il calo di peso: se perdete 3, 4 o 5 chili in poco tempo, senza un perché, evitate di esultare troppo, e indagate, perché potrebbe essere un segno di cancro al pancreas, all’esofago o allo stomaco. Questo perché “le cellule del tumore consumano molta energia per svilupparsi”.  Poi c’è (3) il dolore: un mal di testa, o un mal di schiena, che non passa mai per settimane, può essere sintomo di tumore alle ossa, ai testicoli, al cervello o al colon. Così come (4) una febbre che va avanti a lungo, anche non alta, può essere un campanello d’allarme per leucemie e linfomi.  Anche le difficoltà di digestione (5), anche dopo un pasto leggero, possono essere sintomo di cancro allo stomaco o all’esofago. E attenzione alla bocca (6): macchie bianche all’interno possono indicare leucoplachia, spesso causata dall’uso eccessivo di alcol e fumo, che potrebbero portare al tumore alla bocca. In questo caso, rivolgersi subito al proprio odontoiatra.  Infine, da non sottovalutare anche i cambiamenti sulla pelle (7), i cambi di abitudini urinarie o intestinali (8), forse più difficili da intuire, la tosse (9), possibile sintomo di tumore ai polmoni o alla laringe. E ancora, il sanguinamento (10), che sia nelle feci (cancro al colon) o nelle urine (alla vescica o ai reni), o nelle donne il sanguinamento vaginale (utero o endometrio) o dal capezzolo (segno di un tumore al seno).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



0 commenti presenti

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui