Si festeggia il Tiramisù day, l'appuntamento a Eataly New York con Gigi Padovani

Si festeggia il Tiramisù day, l'appuntamento a Eataly New York con Gigi Padovani

Ci sono tanti food days, creati per celebrare un piatto o un prodotto particolarmente amato, ma non ne esisteva ancora uno per il tiramisù. Così con mia moglie Clara ci siamo detti, quale giorno migliore per il 'Tiramisù day' se non il 21 marzo, per festeggiare l'arrivo della primavera»: il giornalista e scrittore gastronomico Gigi Padovani racconta così la nascita della giornata dedicata al dolce italiano più famoso nel mondo, lanciata da Eataly Downtown, a New York.




«Tutto è nato dal nostro libro 'Tiramisù. Storia, curiosità, interpretazioni del dolce italiano più amato', pubblicato da Giunti, che ne svela le misteriose e controverse origini», spiega all'ANSA Padovani. «Fin dalla sua presentazione al Salone del Libro di Torino 2016 ha scatenato una disputa tra Friuli Venezia Giulia e Veneto, coinvolgendo i rispettivi governatori e l'opinione pubblica - continua - e abbiamo pensato che invece bisogna unirci come italiani, per difendere questo nostro patrimonio e festeggiarlo in tutto il mondo». Padovani racconta che il fondatore di Eataly, Oscar Farinetti, ha voluto sostenere il progetto, e dedicherà il 21 marzo di ogni anno al tiramisù in tutti i suoi 34 store del mondo. «È l'occasione per contribuire alla diffusione di un piatto che ha ormai superato i confini nazionali diventando patrimonio dell'umanità», aggiunge, spiegando che per la presentazione a New York è stata «realizzata una ricetta ispirata a quella friulana originale, che abbiamo chiamato Coppa Trieste».
Domenica 19 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME