Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Domenica 11 Dicembre 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Joe Bastianich testimonial del primo Open Garden della birra artigianale italiana

COMMENTA
Joe Bastianich testimonial del primo Open Garden della birra artigianale italiana

Mercoledì 19 Ottobre 2016, 12:53

di Ida Di Grazia
Un mese di tempo, una piattaforma di nuova generazione sbarcata da pochi mesi in Italia (Indiegogo, 800 milioni di dollari finanziati in più di 100mila progetti in tutto il mondo in 7 anni),  duecentomila dollari da raccogliere per realizzare il primo Open Garden della birra artigianale italiana nel cuore delle Langhe.     E' questo il sogno di Teo Musso, fondatore del birrificio artigianale Baladin,che si prepara a diventare un sogno di tutti: perché questo grande parco sarà completato e quindi aperto a tutti grazie al crowdfunding. 
"Un progetto di tutti - dichiara Musso - costruito da tutti, in cui ogni supporter possa ritrovare una parte di sè e condividere lo spirito di un progetto che vuole fare cultura e creare una community di "Open Gardeners" riuniti intorno ai valori della terra e della birra artigianale. Questo è per noi il vero crowdfunding, al di là del semplice raggiungimento di un risultato economico. E per questo abbiamo messo in campo una delle più grandi operazioni di crowdfunding "reward based" in Italia, per rendere la nostra community protagonista attraverso un ricco programma di esperienze".  Un sogno che potrebbe presto diventare realtà grazie al supporto di Joe Bastianich che ha girato un video davvero divertente proprio con Musso.
 
Ma l'Open Garden di Baladin vuole essere molto di più, incarna dei valori che hanno radici antiche: "È prima di tutto uno spazio all'insegna dell'agricoltura e della rivitalizzazione di un territorio che, lontano dai grandi agglomerati urbani, ritorna ad essere punto di ritrovo per la comunità, sempre aperto e fruibile da chiunque - dice Carlo Petrini, fondatore di Slow Food -. Una realtà che sarà anche teatro delle tante sinergie che attiveremo con l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo che proprio qui avrà una sorta di "succursale", grazie all’impianto didattico voluto da Teo e che verrà utilizzato per far vivere a tutti gli studenti l’esperienza di produrre una birra “viva”."
 
L'inaugurazione del Baladin Open Garden è prevista per il 21 giugno 2017, con una grande festa in cui non mancherà una postazione dedicata ai sostenitori del crowdfunding con degustazioni e omaggi. 
      


DIVENTA FAN DI LEGGO



CONDIVIDI LA NOTIZIA

DIVENTA FAN DI LEGGO