Il Decamerone Ragazzi e valori

Claudia Faggioni
Un album per raccontare un luogo, o meglio più luoghi, finendo per raccontare se stessi. È nato così Eusa, l'ultimo lavoro del compositore francese Yann Tiersen, pubblicato a settembre e pronto per essere presentato live nella capitale, in piano solo. Il disco, registrato ali Abbey Road Studios, è stato anticipato dai brani Porz Goret, condiviso per lo streaming in formato videoclip a dicembre 2015, e Penn ar Lann, pubblicato via Facebook poco prima dell'uscita dell'album. Ogni brano del progetto è legato ad una posizione specifica dell'isola di Ouessant, al largo delle coste della Bretagna (Eusa in bretone), dove Tiersen vive.
Nelle dieci composizioni, il piano solista di Tiersen è accompagnato solo dalle registrazioni di campo effettuate nel punto esatto dell'isola a cui fa riferimento il brano musicale. Un vero e proprio lavoro sui luoghi e nei luoghi, tra musica e immagini, per permettere a chi ascolta di immergersi nell'atmosfera. «Ouessant è più di una semplice casa, è una parte di me» ha spiegato il musicista, che ha raggiunto il successo internazionale con la scrittura della colonna sonora del film Il favoloso mondo di Amélie. «L'idea era di fare una mappa dell'isola e, per riflesso, una mappa di quello che sono io. Per cominciare ho scelto dieci luoghi e ho fatto una serie di registrazioni ambientali per ciascuno di essi. Le composizioni di musica per pianoforte che ho scritto in seguito prendono il nome di questi luoghi, e la partitura di ogni pezzo è accompagnata dalle coordinate GPS e da una fotografia del sito scattata da Emilie Quinquis».
Un insieme, a detta di Tiersen, creato per accogliervi meglio sull'isola.
Yann Tiersen live oggi alle 21 al Parco della Musica (cavea), v.le P. de Coubertin 30, biglietti da 25 a 42 euro + dp, www. auditorium.com, 0680241281).
riproduzione riservata ®

Martedì 18 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 05:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME