A 25 anni dalla strage di via D'Amelio, la Rai ricorda domani il
magistrato che

A 25 anni dalla strage di via D'Amelio, la Rai ricorda domani il magistrato che

A 25 anni dalla strage di via D'Amelio, la Rai ricorda domani il magistrato che insieme a Giovanni Falcone ha sferrato il primo duro colpo a Cosa Nostra, pagando con la propria vita, con Paolo Borsellino - Adesso tocca a me, in prima visione alle 21.30 su Rai1. Coproduzione RaiFiction-Aurora Tv, per la regia di Francesco Miccichè, la docufiction mescola ricostruzione filmica, con Cesare Bocci (foto) nei panni di Borsellino, immagini di repertorio, testimonianze di familiari, giornalisti, rappresentanti dello Stato e il punto di vista inedito di Antonio Vullo, agente della scorta sopravvissuto miracolosamente all'attentato, per restituire l'immagine di un eroe contemporaneo, consapevole, dopo la strage di Capaci, di dover fare una corsa contro il tempo, perché la prossima vittima della Mafia sarebbe stato proprio lui. «Questo documento è pieno di tante verità, chi lo vedrà sarà toccato commenta Vullo hanno fatto un lavoro col cuore, hanno sentito la tragedia che noi abbiamo vissuto quel 19 luglio. Paolo era l'uomo giusto per cambiare la Sicilia e, di conseguenza, tutta l'Italia. Borsellino ci ha lasciato tantissimo. E questo non si può toccare».(D. Ara.)

Martedì 18 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 05:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME