Sarri ritrova i nazionali e non rinuncia ai titolarissimi

Francesco Balzani
ROMA - Niente turnover e un solo ballottaggio in casa Roma in vista del big match di domani contro il Napoli. Le tante defezioni in casa giallorossa (Emerson, Defrel, Schick, Karsdorp, El Shaarawy e probabilmente Strootman) costringeranno Di Francesco a mosse obbligate fatta eccezione per la scelta del centrale difensivo da affiancare a Manolas.
Il favorito è Juan Jesus visto che Fazio si farà rivedere solo oggi a Trigoria dopo gli impegni con la nazionale argentina qualificata sul filo di lana per il mondiale russo. L'ex difensore del Siviglia, inoltre, l'anno scorso subì oltremodo la velocità di Mertens. In porta ci sarà Alisson (pure lui tornerà ad allenarsi oggi), a destra Peres mentre a sinistra Kolarov sarà chiamato agli straordinari fino a fine mese. A centrocampo scontato il trio De Rossi, Nainggolan e Pellegrini. Così come è obbligato il tridente Florenzi, Dzeko e Perotti. Con Under unica alternativa offensiva in panchina. Cambierà poco in vista della sfida di mercoledì col Chelsea quando Di Francesco potrà contare sul solo ritorno di Strootman e sperare in un recupero (a oggi improbabile) di El Shaarawy che è tornato dalla nazionale con un edema all'adduttore destro.
«Contro il Napoli ci sarò, il dolore è sparito del tutto», ha assicurato ieri l'azzurro in un'intervista a Sky. Visto che Strootman è ancora ai box (e al massimo andrà in panchina) toccherà proprio a Pellegrini fronteggiare Hamsik e compagni.

Venerdì 13 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 05:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME