Musicista muore nel rogo dell'alloggio

Tragedia nella notte tra domenica e ieri a Monza. Un 39enne milanese, Giuliano Verganti, cuoco in un albergo e musicista per passione, è morto nell'incendio del suo appartamento, al piano terra di villetta a schiera in via Donizzetti 55, vicino all'ospedale.
Il rogo è scoppiato alle tre del mattino in cucina, forse per una scintilla causata da un corto circuito, forse una per pentola dimenticata sul fuoco. Sono stati i vicini a dare l'allarme. «Abbiamo sentito le finestre del suo appartamento esplodere e abbiamo chiamato i soccorsi - racconta la dirimpettaia - mio marito ha tentato di spegnere l'incendio dal giardino usando la canna dell'acqua, ma non ci è riuscito».
I vigili del fuoco hanno trovato il corpo di Verganti nel corridoio, con ustioni sulle braccia. L'ipotesi è che l'uomo abbia cercato di spegnere le fiamme e che sia poi svenuto per le esalazioni tossiche nel tentativo di raggiungere la porta dell'abitazione. Verganti lascia due bambine avute da una relazione conclusa da qualche tempo.(G.Obe.)

Martedì 20 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 05:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME