Cgil torna in piazza contro i voucher

La Cgil torna in piazza: via alla manifestazione contro i voucher

La Cgil torna in piazza a Roma per ribadire il no dei lavoratori ai Vaucher e per chiedere rispetto per i lavoratori. Due i cortei che questa mattina sfileranno per le vie della Capitale prima di ricongiungersi in piazza San Giovanni dove si concluderà la mobilitazione con l'intervento del segretario Susanna Camusso. La stessa che in questo momento si trova alla testa del corteo partito intorno alle 9,30 da piazza della Repubblica e che passerà per via Cavour, piazza Santa Maria Maggiore, via Labicana per poi raggiungere San Giovanni. Il secondo corteo è invece partito da Piazzale Ostiense.

Con i nuovi voucher «si reintroduce l'ennesima forma di precarietà, raccontando che è un contratto mentre, invece, è una pura transazione economica che non prevede alcun diritto per i lavoratori». Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, in testa al corteo partito da piazza della Repubblica. Il Governo e la politica, ha rimarcato Camusso, «hanno avuto paura del confronto pubblico su un tema così importante come quello della precarietà». Contro i nuovi voucher, la leader della Cgil ha anche ribadito che il sindacato è pronto al ricorso alla Corte Costituzionale

Sabato 17 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME