Johnny Lo Zingaro, fuga sul taxi:
così l'ergastolano ha fatto
perdere le sue tracce

Roma, in fuga su un taxi: così Johnny lo Zingaro ha fatto perdere le sue tracce

Portano a Genova le tracce di Giuseppe Mastini, alias Johnny lo Zingaro. L'ergastolano, negli anni Ottanta vero e proprio terrore della Roma criminale, era in semilibertà dallo scorso agosto e da novembre si recava tutti i giorni alla scuola della polizia penitenziaria di Cairo Montenotte (Savona), dove svolgeva piccole mansioni. Ieri mattina non si è presentato al lavoro e da ieri sera è formalmente un evaso.

Le ricerche sono coordinate dalla polizia penitenziaria di Fossano, dove stava scontando la sua pena, agli ordini del comandante Eraclio Stefano Seda, e di concerto con le altre forze dell'ordine. Secondo una prima ricostruzione, Johnny lo Zingaro, alle spalle una lunga scia di sangue iniziata col primo omicidio quando aveva appena undici anni, si sarebbe fatto accompagnare da un taxi a Genova. Una volta nel capoluogo ligure avrebbe fatto perdere le proprie tracce.
 

Sabato 1 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME