Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Giovedì 29 Giugno 2017 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Scelta con 20 voti sul web, la candidata-sindaco grillina rinuncia: "Impegni personali"

1 COMMENTO
Scelta con 20 voti sul web, la candidata-sindaco grillina rinuncia: "Impegni personali"

Giovedì 16 Marzo 2017, 09:39

di Giammarco Oberto
È stata il lizza per la poltrona di sindaco di Monza per cinque giorni cinque. Poi il colpo di scena. Doride Falduto, scelta dai Cinque Stelle per la corsa a primo cittadino con il tradizionale voto on line, si è ritirata.
La decisione è stata presa martedì sera al termine di una riunione del movimento e annunciata poi con un post sulla pagina Facebook dei grillini: «Notizia flash: questa sera Doride Falduto ha rimesso la sua disponibilità a candidato sindaco di Monza per sopraggiunti impegni personali». Nulla di più specificato, e infatti il suo abbandono ha subito aperto un giallo: gli avversari ci leggono lo zampino di Beppe Grillo.  Alle comunarie on line dei pentastellati si erano candidati in cinque. Doride, 37 anni, praticante avvocato in uno studio di Milano, aveva vinto con solo venti voti, staccando il secondo classificato di tre preferenze. La manciata di voti aveva suscitato l'ironia della rete. Un consigliere di maggioranza l'aveva sbeffeggiata: «Ho preso più voti io quando era stato eletto rappresentante di classe». I grillini avevano fatto quadrato replicando con l'hastag #ridebenechirideultimo. Ma poi qualcosa si deve essere incrinato, fino al repentino cambio di rotta. Il capogruppo degli M5s in consiglio comunale a Monza non nasconde l'amarezza: «Stiamo patendo un forte danno di immagine e dobbiamo subito correre ai ripari per scegliere il sostituto».  Già esclusa l'ipotesi di altre primarie on line: la soluzione più probabile dovrebbe essere candidare il secondo classificato, Danilo Giovanni Sindoni, 60 anni, produttore e consulente televisivo.
Le primarie on line non sembrano portare bene al movimento Cinque Stelle in Lombardia: l'anno scorso Patrizia Bedori aveva deciso di ritirarsi dalla corsa a sindaco di Milano a quattro mesi dalla sua investitura sull'onda di appena 74 preferenze. Poi correre toccò a Gianluca Corrado.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

1 di 1 commenti presenti
2017-03-16 19:39:58
alle votazioni on line partecipa chi vuole, pochi o tanti che siano: ma che senso ha farle, che senso ha partecipare... se poi l'esito del voto non viene rispettato?