Milano, uomo minaccia di buttarsi dal tribunale: "Sono vittima della giustizia". Dopo ore scende

Un uomo si è arrampicato su un'impalcatura esterna al tribunale di Milano e ha minacciato di gettarsi nel vuoto perché "vittima di giustizia". L'uomo rifiuta i soccorsi gridando "andatevene via". Degli operatori lo hanno raggiunto alle 17.30 circa, il giovane è stato issato e portato all'interno del Palazzo di Giustizia anche, tra gli altri, dal capo dell'antiterrorismo Alberto Nobili, che lo ha abbracciato per un istante.




Intanto i vigili del fuoco avevano gonfiato un materasso enorme sotto l'uomo. L'uomo si trovava a una altezza di circa 20 metri e ha detto che "è da 15 anni che cerco giustizia". Intanto in via Freguglia, al fianco del tribunale, sono intervenuti il 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. La strada, intanto, è stata chiusa al traffico.

L'ex pm di Mani Pulite, Gherardo Colombo, è appena arrivato al terzo piano del Palazzo di Giustizia. L'uomo che si è arrampicato su un'impalcatura minacciando il suicidio ha chiesto espressamente di parlare con lui.

Martedì 10 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 19:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME
LE PIU' CONDIVISE