Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Martedì 6 Dicembre 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Expo, la Finanza in azione: nel mirino la gara d'appalto milionaria

COMMENTA
Expo, la Finanza in azione: nel mirino la gara d'appalto milionaria

Venerdì 2 Dicembre 2016, 08:58

di Angela Calzoni
Guardia di Finanza in azione nella sede di Expo. L'operazione, condotta dai militari del Nucleo Tributario, è scattata ieri mattina in via Meravigli nell'ambito dell'inchiesta sulla piastra, la più grande gara d'appalto dell'Esposizione Universale milanese vinta nel 2012 dalla società di costruzione veneta Mantovani con un'offerta da 149 milioni di euro, il 42% in meno rispetto alla base d'asta pari a 272 milioni.  L'inchiesta è stata avocata dalla Procura Generale nelle scorse settimane, dopo la decisione del gip Andrea Ghinetti di non accogliere la richiesta di archiviazione presentata dai pm Paolo Filippini, Roberto Pellicano e Giovanni Polizzi dopo molti mesi di accertamenti. Così, di fatto, il sostituto procuratore generale Felice Isnardi ha tolto la titolarità delle indagine alla Procura che non ha rilevato nessuna responsabilità penale a carico dell'ex amministratore delegato del gruppo Mantovani, Pier Giorgio Baita (già finito in carcere nel 2013 nell'ambito dell'inchiesta sul Mose di Venezia), l'ex manager di Expo Angelo Paris (pure lui già arrestato nel filone di inchiesta sulla cosiddetta cupola degli appalti di Expo), l'ex sub commissario di Expo Antonio Acerbo (finito ai domiciliari per l'appalto sulle Vie d'acqua) e i due imprenditori Erasmo e Ottaviano Cinque.  Il fascicolo, di cui poi i pm Roberto Pellicano, Paolo Filippini e Giovanni Polizzi si sono visti respingere la richiesta di archiviazione, era stato al centro dello scontro tra l'ex procuratore di Milano Edmondo Bruti Liberati e l'ex aggiunto Alfredo Robledo. E proprio Robledo era stato di fatto estromesso dagli interrogatori chiave dell'inchiesta.
Prima di archiviare, adesso, la Procura Generale vuole vederci chiaro. E con l'operazione di ieri mattina l'indagine affidata al sostituto pg Isnardi, che sta anche valutando anche se chiedere una proroga per poter approfondire meglio la vicenda, è entrata nel vivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



0 commenti presenti

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui