Olindo, Rosa e il permesso premio "Sogniamo una pizza sul lago"

Olindo e Rosa sperano in un permesso premio "Sogniamo una pizza in camper sul lungolago"

  • 249
    share
Sperano in un permesso premio nonostante l'efferato delitto che hanno commesso. Olindo Romano e Rosa Bazzi, i coniugi condannati all'ergastolo in primo e secondo grado per la strage di Erba del 2006 (uccisero 4 persone vicine di casa), sognano di «andare in camper a mangiare una pizza sul lago».

Lo ha reso noto «Iceberg Lombardia», il programma di Telelombardia che spesso riserva attenzione alla vicenda dei due detenuti, in carcere da dieci anni. In una lettera, di cui Iceberg ha reso noti alcuni contenuti.

Olindo Romano scrive: «Continuo a vedere Rosa tre volte al mese e questa è la cosa più importante. Spero che prima o poi io e Rosa possiamo avere i permessi premio cosi potremmo vederci tranquillamente e in santa pace come facevamo prima. Sarebbe bello avere un permesso premio da soli con Rosa per farci un giro in camper e fermarci a mangiare una pizza lungo il lago. Il problema è che il camper ce l'hanno venduto. Chissà se il magistrato di sorveglianza ci darà l'ok..».

«Mi ricordo il giorno della strage e fino a sera è stato un giorno normale: lavoro, casa, Rosa, Mc Donald...è da dieci anni che dura questo incubo, ma aspettiamo fiduciosi la revisione del processo. Sono innocente». 
Mercoledì 30 Novembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 17:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2016-12-01 08:56:27
ahahahah la pizza ,brutti assassini la pizza ,ben sognare è sempre possibile ,sognate pure ,spero che trovino un giudice che non li faccia uscire per i prossimi 30 anni
2016-12-01 08:26:52
se sono colpevoli nessun permesso, galera a vita.
2016-11-30 19:10:10
Ve la farei sognare io la pizza a voi, luridi orchi schifosi assassini. Avete ucciso anche un bimbo piccolissimo e dovete marcire in prigione. Chissà quel povero bimbo quante pizze felice in compagnia di amici avrebbe potuto mangiare nella sua vita, ed invece no, non potrà mai farlo. Crepate li dentro mostri.
DALLA HOME