«Quelle due commesse coraggiose»: Silvia e Daniela cacciano i banditi a San Marco -Guarda

  • 63
    share
di Giorgia Pradolin
VENEZIA - «La boutique ha subito un tentativo di rapina con uso di fumogeni, che fortunatamente è stato sventato dal nostro coraggioso personale». A parlare è Guido Damiani, presidente dell'omonimo gruppo che gestisce la gioielleria Missiaglia in Piazza San Marco ed è stato chiamato subito dopo la tentata rapina dalle due commesse.

«Sono molto sollevato nel sapere che il personale di vendita, che è stato minacciato e spintonato, non abbia subito danni, a parte il forte spavento. Colgo l'occasione per ringraziare sentitamente la nostra responsabile Silvia Fabris e la nostra sales specialist Daniela Fabris che con grande coraggio ed enorme attaccamento all'azienda hanno avuto la prontezza di reagire mettendo in fuga gli aggressori».

Ad assistere le due donne per primo è Carlo Tofani, restaurant manager del Gran Caffè Quadri: «Quando sono arrivato erano molto spaventate, tremavano entrambe. Ho chiesto loro se volevano del the, della camomilla. Mi hanno raccontato cos'è successo: sono state minacciate con una pistola e una di loro è stata spintonata per terra. Fortunatamente il piano dei ladri non è riuscito grazie all'intromissione del nostro cliente, uno straniero che si è avvicinato alla vetrina della gioielleria attirato dal baccano»...
 
Sabato 18 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME