Napoli. Imponeva le imprese degli "amici", indagato funzionario Asl
di Nico Falco

Napoli. Imponeva le imprese degli "amici", indagato funzionario Asl

Il suo ruolo era di controllare cantieri, attività ed esercizi commerciali, anche su delega dell’Autorità Giudiziaria. Quando i requisiti non erano soddisfatti, però, non si limitava a notificarlo o a fare scattare sanzioni: suggeriva lui stesso la società a cui rivolgersi per corsi formativi e adeguamenti vari. Anzi, secondo l’accusa, più che un suggerimento si trattava di una vera e propria imposizione. E’ il perno del procedimento che vede indagato un funzionario del distretto 53 dell’Asl Napoli 1 insieme al titolare di una ditta che si occupa di certificazioni, nell’ambito di indagini svolte dalla sezione Investigativa Centrale della Polizia Locale, diretta dal capitano Giuseppe de Martino, e coordinate dal pm Francesco Raffaele e dal procuratore aggiunto Alfonso d’Avino. Sono in corso questa mattina numerose perquisizioni sia negli uffici della Asl sia nelle ditte che, secondo le indagini, sarebbero state coinvolte. I reati contestati sono associazione e concussione.
 
Martedì 21 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
DALLA HOME