Museo dedicato al Fascismo, due milioni di euro dal governo

Museo dedicato al Fascismo con 2 milioni
di euro dal governo. Scoppia la polemica

A Pedappio, a pochi metri dalla casa natale di Benito Mussolini, nascerà il Museo del Fascismo e il governo ha intenzione di finanziare l'opera. Proprio il sottosegretario Luca Lotti, qualche settimana fa, si è recato sul cantiere per vedere come procedevano i lavori: il governo si è impegnato per finanziare il 40% dei costi di realizzazione, circa due milioni di euro. Questo rappresenta un passo necessario dopo quello che trasferirà la proprietà della Casa del Fascio dal demanio al Comune. 

Addirittura per il Sindaco del Pd, Giorgio Frassineti, è un sogno che diventa realtà: "Vogliamo dare un contributo alla Storia del nostro Paese", dice mentre passeggia tra i souvenir del Duce. Per Predappio, dunque, si preannunciano giorni di vere e proprie adunate post-fasciste.

"Vogliamo liberarci dagli aspetti ideologici e mettere al primo posto la storia", commenta Carlo Giunchi, consulente del sindaco che da anni lavora a questo "grande centro di documentazione. Non sarà una mera raccolta di cimeli".

Il progetto si estenderà in 2.100 metri quadrati: nell'ex Casa del Fascio sogerà un centro di documentazione (con archivio e biblioteca), un'esposizione permanente (il museo), mostre temporanee, un'area ristoro, un bookshop e gli uffici. Il costo totale dell'opera è di 5 milioni di euro. Circa 500.000 euro li pagherà il Comune, altri 500.000 euro la Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì, due milioni arriveranno dai fondi europei attraverso la Regione e altri due li metterà direttamente il governo.
Martedì 16 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 16:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME