Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Mercoledì 28 Settembre 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Tempesta in laguna: barche rovesciate
E Teglio Veneto finisce sott'acqua

FOTO | VIDEO | COMMENTA

Giovedì 3 Marzo 2016, 11:57

L'ondata di maltempo che si sta rovesciando su tutto il Nordest sta colpendo con particolare veemenza la laguna (come si vede dalla foto di Mirko Manzin) e il mestrino. I forti venti stanno causando cadute di rami ed alberi, oltre che allo scoperchiamento di tetti. Le onde lambiscono tutta la città di Venezia causando rovesciamenti di barche e scaraventando altre imbarcazioni contro le banchine e i pontili. Difficili i trasporti in vaporetto. Sia in laguna che in terraferma i Vigili del Fuoco sono al lavoro per riuscire ad intervenire in soccorso di tutti i cittadini che chiedono aiuto al centralino. Risulta esserci poi un albero abbattuto sulla linea ferroviaria Noale-Venezia. Il maltempo sta causando forti disagi, infatti, anche alla circolazione ferroviaria. 
TEGLIO VENETO ALLAGATO
Estremamente grave la situazione a Teglio Veneto: secondo le ultime informazioni buona parte della città sarebbe finita letteralmente sott'acqua. La situazione non è mai stata così grave: ci sonon delle case completamente sommerse. Al confine con Fossalta di Portogruaro, a Fratta, ci sono molti allagamenti.  PAURA A CAVARZERE
Momenti di paura in via Galliante a Cavarzere, per il crollo del tetto di un'abitazione. Al suo interno madre e due figli sono riusciti fortunosamente a salvarsi. Sul posto stanno operando i vigili del fuoco.  STRARIPA IL LISON
Anche la zona del vino doc Lison Prammagiore finisce parzialmente sott'acqua. I Vigili del Fuoco stanno intervenendo in molte case.  NEL TREVIGIANO
Pompieri in azione a Salgareda per un albero crollato su una casa nella zona golenale che costeggia la strada lungo l'argine che collega Noventa a Ponte di Piave.  NEVE SULLE DOLOMITI
Nevicate in quota e nevicate anche a quote molto più basse come a Feltre dove diversi centimetri hanno imbiancato la città senza peraltro attaccare. Ma basta andare a Pedavena che la situazione è più “invernale” con un manto più compatto. Salendo a Passo Croce d'Aune, segnala Alberto Perer delCentro Meteo Dolomiti di Arabba, sono 40 i centimetri di neve fresca. Cortina paese registra una ventina di cm mentre sono 30 a Sappada. Per arrivare ai 35 di Arabba.  Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso poco fa una serie di Avvisi. Lo Stato di attenzione per criticità idrogeologica e idraulica è dichiarato dalle 18 di oggi alle 20 di domani sui bacini Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Basso Brenta-Bacchiglione; Basso Piave-Sile-Bacino Scolante in Laguna. Lo Stato di Attenzione per nevicate è dichiarato dalle 18 di oggi alle 20 di domani sui bacini Alto Piave; Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Adige-Garda-Monti Lessini; Basso Brenta-Bacchiglione; Piave Pedemontano. In proposito si segnala che il clima particolarmente rigido, anche dopo l'evento nevoso, favorirà la formazione e la persistenza di ghiaccio. Lo Stato di Preallarme per rischio valanghe (livello arancione) è dichiarato sia nelle zone dolomitiche che su quelle prealpine a partire dalle ore 6.00 di domani, 3 marzo. Lo Stato di Attenzione per vento forte è infine dichiarato su tutto il territorio regionale dalle 18 di oggi alle 20 di domani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



0 commenti presenti

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui