Latina, demolite stalle e baracche dei rom. Erano su terreni comunali
di Bianca Francavilla

Latina, demolite stalle e baracche dei rom. Erano su terreni comunali

Un altro colpo alla criminalità organizzata nel territorio di Latina lo hanno dato questa mattina le forze dell'ordine. Grazie ad un'attività effettuata da Polizia di Stato, Corpo Forestale, Vigili Urbani, Vigili del Fuoco ed Asl sono state demolite baracche e stalle abusive costruite su terreni di proprietà del Comune di Latina.

Secondo quanto spiegano le forze dell'ordine intervenute, si tratta di complessi realizzati dalla nota famiglia rom Di Silvio, contigua ai Casamonica. Alcuni esponenti del clan sono finiti lo scorso anno in manette nel corso dell'operazione “Don't Touch” che ha portato a galla un'organizzazione criminale impegnata in vari fronti: dall’usura alle estorsioni, fino all’intestazione fittizia di beni e allo spaccio di droga.

Per comprendere quanto i rom tentassero di tenere sotto scacco Latina basti pensare che le demolizioni di oggi vengono dopo gli sgomberi dei cavalli effettuati nei giorni scorsi dalla Polizia di Stato. Gli animali, otto adulti ed una giovane puledra già svezzata, sono stati trovati dai medici veterinari in pessime condizioni di salute, incompatibili con la loro natura. In spregio alla legalità, dopo gli sgomberi gli stessi esponenti della famiglia rom si sono fatti vedere tra le vie del centro della città con altri cavalli, animali che da sempre simboleggiano la loro cultura.

Mercoledì 19 Ottobre 2016 - Ultimo aggiornamento: 15:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME