Ladro ucciso, il fratello in tv su Rai2: "Non meritava di morire, voglio giustizia" -VIDEO

  • 491
    share
«Noi a 12, 13 anni abbiamo iniziato a lavorare come lavora un adulto. In Romania il lavoro c'è ma si guadagna davvero poco. Il problema è che noi, giovani, vogliamo più soldi. Tutti partiamo per questo motivo, non solo lui». Si è espresso così, intervistato ieri sera nell'ambito della trasmissione Rai Nemo - Nessuno Escluso, Victor Ungureanu, il fratello del ladro ucciso da un ristoratore a Casaletto Lodigiano.

«Io non credo che lui sia andato via da casa per fare soldi in maniera disonesta - ha aggiunto - e non mi spiego come sia potuto arrivare fino a questo punto. Lui era un lavoratore onesto, timido, rispettava chiunque, dal grande al piccolo. Mio fratello non era un ladro. Sono molto deluso da quello che ha fatto. Chi ha sparato a mio fratello mi ha provocato un grandissimo dolore, sia a me sia alla mia famiglia. Non voglio nulla da lui, non provo niente. Voglio che la giustizia faccia il suo corso. Non come stanno dicendo ora che sono venuto qua a prendermi i soldi del risarcimento. Mio fratello si meritava una pena del genere per quello che ha fatto? Si meritava questa fine? Io non credo che se una persona sbaglia abbiamo il diritto di togliergli la vita. Qualsiasi cosa faccia». 

Venerdì 17 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2017-03-18 07:32:33
Ho dimenticavo che siano italiani o stranieri in generale.
2017-03-17 17:47:50
Ma no, certo! Facciamoli entrare tutti in casa nostra a fare man bassa! Non c'è problema! Le case degli italiani non sono più proprietà private, ma bancomat a disposizione dei signori ladri che, poverini, hanno dovuto iniziare a lavorare presto (Noi invece, ci siamo spupazzati!). Ora il mondo si è rigirato, i delinquenti ladri devono essere risarciti! Che vuoi che sia violere la casa altrui, derubare i sacrifici degli altri, loro hanno bisogno! Che non li facciamo entrare? Italia ridicola, con leggi e magistrati da barzelletta! Punto.
2017-03-17 17:32:39
SIAMO ALLA FOLLIA PURA!!!!!! "Se una persona sbaglia"?????????? Ma fare una rapina presso una proprietà privata quasi certamente a mano armata è SBAGLIARE?!?!?!?!?!?! STIAMO SCHERZANDO?????? FOLLIA
2017-03-17 17:21:51
La gente è stanca di essere derubata picchiata e persino uccisa da gente senza scrupoli come il romeno e i suoi complici che poteva finire diversamente.
2017-03-17 17:18:50
Caro sig. fratello, perché non è rimasto a casa, invece di andare a rubare? Per casa intendo il vostro paese. Quante rapine fatte sono finite nella morte del rapinato? Suo fratello è morto nello svolgere il suo LAVORO. Poteva sottoscrivere un'assicurazione per incidenti sul lavoro.
DALLA HOME