La ragazza padovana nell'Isis: "Sono pentita ora ho paura"
di Marco Aldighieri

La ragazza padovana nell'Isis:
"Sono pentita ora ho paura"

  • 1,9 mila
    share
PADOVA - Meriem Rehaily, la diciannovenne fuggita da Arzergrande nel luglio scorso per arruolarsi nell’Isis ha telefonato a un familiare:«Sono pentita voglio tornare». La ragazza marocchina aveva messo su internet alcuni obiettivi da colpire. Adesso si teme per la sua vita, il Califfato potrebbe farla prigioniera e ucciderla per vendicarsi della diserzione.
 
Domenica 21 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 10:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2016-02-21 21:17:01
@micaloco si potrebbe fare: la scorteremmo in Marocco, la sua terra.
2016-02-21 19:12:39
Magari adesso andiamo a prenderla e la scortiamo a casa.... ma dai per favore!!!
2016-02-21 11:11:26
Se non ricordo male uno Stato straniero a chi voleva ritornare ha detto: Arrangiatevi! Potrebbe essere di monito a chi preso/a da tanta infatuazione decide di intraprendere determinate scelte pericolose.
DALLA HOME