Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Martedì 28 Marzo 2017 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

L'assessore su Fb: "Volete i migranti?". Dagli utenti 'no' e risposte razziste

COMMENTA
L'assessore su Fb: "Volete i migranti?". Dagli utenti 'no' e risposte razziste

Giovedì 12 Gennaio 2017, 11:12

Sono arrivate tante risposte sulla pagina privata di facebook dell'assessore del comune di Sorrento (Napoli), Massimo Coppola, che ieri, assieme agli altri rappresentanti dei comuni della provincia di Napoli, ha partecipato alla riunione indetta dalla Prefettura sulla questione migranti. E lui ha lanciato un sondaggio ai suoi 4000 contatti: «Volete i migranti a Sorrento?», la domanda. Le risposte non si sono fatte attendere, sono giunte riflessioni, dinieghi, e diverse frasi razziste. «Risposte diverse, con varie sfumature», dice lui, «ci sono i no secchi, i sì, e tante altre riflessioni. Ho lanciato questo quesito - sottolinea - per aprire una discussione, anche se il prefetto è stato chiaro, e non poteva essere altrimenti, 'o vi organizzate, o ve li portò, ci ha detto».  Un vertice a cui hanno partecipato i delegati di tutti i comuni della provincia proprio nel giorno in cui, a proposito del business dell'accoglienza, il presidente dell'Anticorruzione Raffaele Cantone ha concluso i suoi accertamenti trasmettendo gli atti alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti. «La Prefettura di Napoli - scrive Coppola - ci ha comunicato che al fine di distribuire equamente i migranti sul territorio, ogni comune della provincia di Napoli ne dovrà ospitare 3 ogni 1000 abitanti». La Prefettura, con un bando di gara di oltre 60 milioni, ha avviato la procedura «per l'affidamento, a soggetti con strutture ubicate a Napoli e provincia dei servizi di accoglienza ed assistenza a favore di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale».  Il territorio è stato diviso il 8 lotti da Napoli città a Sorrento. Attualmente, secondo i dati ufficiali della Prefettura, sul territorio della provincia sono ospitate circa tremila persone soprattutto in strutture alberghiere trasformate in centri di accoglienza, tra Boscoreale, Terzigno, Trecase, Giugliano. Il numero complessivo di migranti da accogliere indicato nel bando, che scade il prossimo 22 febbraio, è di 6.750. Un numero indicativo, spiega la Prefettura, per far fronte ad eventuali flussi aggiuntivi cui fornire i servizi di accoglienza. Il prezzo a base di gara pro-capite per ciascun ospite è di 35 euro per un periodo contrattuale di 9 mesi per cui la spesa complessiva è di 63.787.500 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 di 0 commenti presenti