Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Mercoledì 24 Agosto 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Arrestato per furto il nomade ferito da Ermes:
il giudice lo manda ai domiciliari nel campo rom

1 COMMENTO

Lunedì 22 Febbraio 2016, 18:08

È stato sorpreso a rubare in una baita del vicentino, ed è stato arrestato dai carabinieri, uno dei due nomadi, Cris Caris, 31 anni, feriti dai colpi di pistola sparati da Ermes Mattielli, il rigattiere che nel giugno 2006 aveva sorpreso l'uomo ed un complice durante un furto nel suo deposito di ferri vecchi. Per quel fatto Mattielli (deceduto nel novembre 2015) era stato stato condannato per tentato omicidio a 5 anni e 4 mesi di reclusione, oltre ad un risarcimento di 135mila verso le vittime.  Caris è stato arrestato in flagranza assieme al padre, Enzo, la notte scorsa in una baita a Nogarole Vicentino. I due risiedono in un campo nomadi a Santorso (Vicenza). I carabinieri stavano svolgendo un servizio per il contrasto dei furti, dopo la segnalazione di numerosi colpi compiuti in baite del vicentino.  Poco dopo la sentenza l'ex rigattiere morì in ospedale per le conseguenze di un malanno cardiaco. A distanza di quattro mesi dalla scomparsa di Mattielli, la cui vicenda aveva sollevato forti polemiche, Caris è stato ammanettato assieme al padre dai carabinieri di Valdagno e Recoaro Terme che, con i colleghi di Schio, erano impegnati in servizi anti-criminalità su segnalazione del sindaco del paese vicentino.  Padre e figlio, secondo la ricostruzione degli investigatori, erano partiti in auto dal campo nomadi di Santorso. Pedinati ai carabinieri, sono stati bloccati mentre uscivano da una baita di Nogarole Vicentino dove avevano appena compiuto un furto. I militari hanno sequestrato loro arnesi da scasso e una motofalciatrice del valore di 2mila euro, appena sottratta dalla baita, dove erano entrati dopo aver tagliato la rete di recinzione e sfondata una porta. Ora sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se Cris Caris ed il padre siano responsabili di altri furti compiuti nella zona.  AI DOMICILIARI NEL CAMPO ROM È stato posto agli arresti domiciliari nel campo Rom di Santorso Cris Caris, 31 anni, il nomade arrestato questa notte perchè sorpreso a rubare in una baita del vicentino. Nel processo per direttissima, il Tribunale di Vicenza ha convalidato l'arresto, disponendo per Caris i domiciliari dove risiede con la famiglia. Stessa sorte per il padre di Cris, Enzo, trovato anch'egli in auto con il figlio con l'attrezzatura rubata nella baita. I carabinieri stanno approfondendo alcuni elementi che porterebbero a non escludere il coinvolgimento di Cris Caris in altri furti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



1 commenti presenti
com'è che non ne sono sorpreso?
Commento inviato il 2016-02-22 18:56:54 da .italico.

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui