Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Sabato 1 Ottobre 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Choc Insigne, rapina a mano armata nel centro di Napoli

2 COMMENTI

Domenica 28 Febbraio 2016, 10:00

NAPOLI - Choc per Lorenzo Insigne e la moglie Jenny. Il giocatore del Napoli ha subito sabato sera, intorno alle 22.30, una rapina a mano armata in città, nel quartiere Vomero. I rapinatori gli hanno sottratto alcuni oggetti preziosi. Insigne sarà oggi a Castel Volturno per l'allenamento di rifinitura in vista della partita di domani a Firenze. Quello di Insigne è un altro caso delle rapine ai danni di giocatori azzurri, l'ultimo episodio risaliva al 2014: ne fu vittima il colombiano Zuniga.  La dinamica. La rapina è avvenuta sabato sera alle ore 22.30. Insigne era nel traffico alla guida della sua auto: a bordo la moglie e una coppia di amici. Il campione azzurro stava accompagnando a casa gli amici quando due uomini armati di pistola e a bordo di uno scooter hanno affiancato l'auto di Insigne per rapinarlo. Il calciatore ha consegnato un orologio, un bracciale e denaro in contante. Il tutto è durato una manciata di secondi.  Il procuratore. Queste le parole dell'agente dell'attaccante a Kiss Kiss Napoli: «La notiza è vera. Ieri intorno alle 22.30 Lorenzo ha subito una rapina al Vomero. Tanto spavento e tanta paura poicé con lui in auto c'era la moglie. Per fortuna non i figli. Lorenzo ha denunciato il tutto alle autorità competenti e alle forze dell'ordine. È stata un'esperienza negativa, ma sarà a Castelvolturno per la rifinitura. Con il calcio e l'aiuto dei compagni supererà tutto».  Il rapinatore. I due malviventi erano su una moto scura,  marca Aprilia (prime lettere DW) -  il conducente con volto travisato da scaldacollo e il passeggero con il casco non integrale. Proprio il passeggero, armato di pistola, dopo essere sceso dal mezzo, ha aperto la portiera lato guida del veicolo facendosi consegnare da Insigne un rolex, due bracciali con diamanti e la somma contante di euro 800 (valore totale refurtiva dichiarato circa 30mila euro). Ma prima di risalire bordo della moto si è rivolto al giocatore dicendogli: «Dedicami un gol lunedì nella partita del Napoli a Firenze».
(a cura di Giuseppe Crimaldi e Roberto Ventre)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



2 commenti presenti
Che poi sicuramente sono gli stessi che allo stadio lo osannano.
Commento inviato il 2016-02-28 11:18:02 da blek macigno
Statt a cas no saie ch fann e rapin.
Commento inviato il 2016-02-28 10:19:50 da lucenera

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui