Tasse troppo alte sulla casa, per vendetta paga in monetine

Tasse troppo alte sulla casa,
lui paga tutto in monetine -Foto

Aveva deciso di acquistare a basso costo due case dismesse nei pressi della propria abitazione, fiutando un buon affare. Purtroppo per lui, secondo le normative comunali quei due edifici sono abitabili anche se mancano dei servizi essenziali e per questo ha dovuto pagare 1850 sterline (quasi 2400 euro) di tasse locali.

 



Russell Skellett, un uomo di Eastwood, piccolo centro delle East Midlands, in Inghilterra, non riusciva ad accettare un simile trattamento da parte del fisco della propria provincia di residenza ma sapeva di non poter evitare di pagare. Per questo motivo ha deciso di organizzare un pagamento di protesta: si è fatto consegnare dalla propria banca l'intera cifra richiesta in monetine da pochi penny. Diversi sacchi di plastica contenenti le monete, del peso di 750 kg, sono stati prima consegnati con un corriere espresso a casa di Russell, poi l'uomo le ha portate alla sede centrale della locale agenzia delle entrate con un furgone a noleggio e due carrelli del supermercato.

«Finché sarò costretto a pagare delle tasse così ingiuste, farò sempre così» - ha spiegato Russell all'Eastwood Advertiser - «Per loro quelle case sono abitabili, ma in realtà sono piuttosto diroccate e non hanno elettricità, gas o acqua corrente». Pare che quanto sostenuto dall'uomo corrisponda al vero: Russell, evidentemente meno agguerrito rispetto ad un primo momento, avrebbe chiesto e ottenuto il permesso di demolire i due edifici.
Martedì 1 Marzo 2016 - Ultimo aggiornamento: 11:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME