Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Giovedì 25 Agosto 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Regeni, la famiglia di Giulio in Senato. "Il suo viso era irriconoscibile"

2 COMMENTI
Regeni, la famiglia di Giulio in Senato. "Il suo viso era irriconoscibile"

Martedì 29 Marzo 2016, 14:26

"Il ministero degli Interni egiziano ha diffuso menzogne e oscenità". Ci va giù duro il presidente della Commissione per i diritti umani Luigi Manconi, intervenuto alal conferenza stampa in Senato dei genitori di Giulio regeni, il giovane ricercatore italiano ucciso al Cairo. Secondo Manconi, "le ricostruzioni egiziane hanno tratti grotteschi". "Non è facile essere qui - dice la madre di Regeni, Paola - ma è un dolore necessario: quello di Giulio non è un caso isolato".  "Non è facile essere qui, ma è un dolore necessario: quello di Giulio non è un caso isolato. Lui era andato lì a fare ricerca, non era andato in guerra - dice la madre di Regeni - Sul viso di Giulio restituito dall'Egitto ho visto il male che gli hanno fatto: ho riconosciuto solo la punta del naso".  "Vogliamo lottare insieme per portare avanti gli ideali di Giulio", sottolinea il padre. Alla conferenza hanno partecipato anche gli avvocati Alessandra Ballerini e Gianluca Vitale e il portavoce di Amnesty international Italia
Riccardo Noury.  «Se il 5 aprile sarà una giornata vuota confidiamo in una risposta forte del nostro Governo. Forte ma molto forte. È dal 25 gennaio che attendiamo una risposta su Giulio», ha detto ancora la madred i Regeni.  Paola Regeni ha concluso con un impegno: «Continuerò a dire "verità per Giulio"», come d'altronde è scritto nello striscione che è stato mostrato all'inizio della conferenza stampa. «Siamo qui per dire che continueremo a batterci per gli ideali e i valori di Giulio», ha ammonito Claudio Regeni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



2 commenti presenti
ritengo inoltre. nel rispetto pieno delle idee altrui, che non bisogna commuoversi di fronte a donne e bambini , e aggiungo, se mi è permesso, che non ho nessuna intenzione di trovarmi in metro, o aereoporto , e saltare in ria in nome di Allah. al momento , sempre con rispetto, sono felkice che ogni musulmano, di qualsiasi età abbia gravi conseguenze, dagli atti atroci che stanno compiendo
Commento inviato il 2016-03-29 17:11:58 da maxrossi
con tutto il rispetto, io non sono un comunista quindi la penso in un modo diverso. Ritengo che questo ragazzo Italiano, poteva evitare tranquillamente, di spiegare e protestare, in un paese, ove il risultato si è visto. In Italia, ognuno ha la possibilità di dire e fare quel che meglio crede, per questo motivi, vengono tutti qui e intendono restarci , a vita . Penso, che, chiunque, decida di uscire dall'Italia, a proprio rischio e pericolo, per motivi umanitari, religiosi politici, sa il rischio ed eventuali conseguenze da affrontare. Io modestamente, penso , che, molti se non tutti i musulmani, vadano accompagnati via dall'Italia, ed evitare che possano fare ritorno.
Commento inviato il 2016-03-29 17:07:16 da maxrossi

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui