«Troppo vecchia per trovare lavoro»: modella si uccide col fuoco
di Federica Macagnone

Kazakistan, modella si uccide dandosi fuoco: si credeva troppo vecchia per trovare lavoro

Bellissima, famosa, piena di talento. E talmente depressa da non riuscire più a vedere un orizzonte davanti a sé. Da qualche mese il lavoro andava male, i soldi scarseggiavano e la sua età le appariva come un macigno: a soli 31 anni, all'improvviso, si è sentita troppo vecchia come modella per poter trovare ancora un lavoro. Entrata con i suoi sogni infranti nel pessimismo cosmico, ha deciso di farla finita, lasciandosi alle spalle i trionfi del passato, la notorietà acquisita e le luci dei riflettori, ed è entrata in un tunnel buio per non uscirne mai più. Fino a quando ha detto addio a tutto questo e si è data alle fiamme. Irina Livshun è stata trovata carbonizzata nella sua casa di Almaty, nel Kazakistan meridionale, tutta sola con accanto una bomboletta di gas. 
 


Irina, nata a Jhezkagan si era trasferita ad Almaty quando era ancora un'adolescente piena di sogni. Come raccontano gli amici, era riuscita ad avere successo e a ottenere lavori redditizi da diverse aziende di moda che le avevano assicurato una certa notorietà nel mondo delle sfilate. A novembre scorso, però, la ruota ha cominciato a girare dall'altra parte: molti contratti non le sono stati rinnovati, lei è rimasta senza lavoro per diverso tempo e si è ritrovata in ristrettezze economiche. Una situazione che l'ha portata a isolarsi e a non incontrare più i suoi amici. Secondo quanto hanno detto i parenti alla polizia, in varie occasioni Irina aveva minacciato di uccidersi: nessuno, probabilmente, l'aveva presa troppo sul serio.

Ora il profilo di Irina su VKontakt (l'equivalente russo di Facebook) è stato inondato dai tardivi da messaggi di solidarietà di amici e fan. «È un vero peccato, una ragazza così giovane. Rip» ha postato un certo Artur Arturov. E un altro, Adil Amenkenov, ha scritto: «Riposa in pace! Io non ti conoscevo, ma mi dispiace». Aynura Iskakova, invece, le ha chiesto perdono: «Sarai ricordato come una ragazza allegra, gentile, coraggiosa... Perdonaci... C'erano tante persone che ti amavano... ma nessuna ti ha tirato fuori da quell'abisso».
Sabato 19 Marzo 2016 - Ultimo aggiornamento: 16:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME