L'insegnante perde oltre 120 kg e trova l'amore:
"Ora posso accompagnare gli alunni in gita"

L'insegnante perde oltre 120 kg e trova l'amore:
"Ora posso accompagnare gli alunni in gita" -Foto

Un anno fa pesava oltre 270 kg, oggi ne ha persi 127 e continua ad avere intenzione di avvicinarsi alla forma migliore. E finalmente può accompagnare i suoi alunni in gita e al teatro, come tutti i suoi colleghi.

«Prima non trovavo alcuna poltrona in cui potessi entrare» - racconta Chris Hodges, 37 anni - «Ora posso fare tutto ciò che voglio e la vita è più facile». L'uomo, un insegnante di scuola elementare di Abercynon, nel Galles meridionale, ha raccontato del proprio passato spiegando la situazione a Wales Online. Tutto iniziò con la morte della madre, avvenuta cinque anni fa. Chris ricorda benissimo il dolore provato: «Già prima ero leggermente in sovrappeso, ma soffrii moltissimo perché ero molto legato a lei e iniziai a cercare rifugio nel cibo. Non mangiavo spesso, ma ero capace di mangiare un intero secchio di KFC da solo».

 



L'obesità di Chris presto iniziò a tramutarsi in problemi di salute. Lui lo ricorda benissimo: «Tante azioni, normali per la gente comune, per me diventarono impossibili. Anche camminare diventava per me molto faticoso, e non riuscivo a fare molto oltre che lavorare». Quello che ha fatto scatenare la reazione in Chris è stato lo sfogo di sua sorella, che le disse: «Adesso basta. Le mie figlie devono già crescere senza una nonna, non voglio che crescano anche senza lo zio».

È così che Chris ha deciso di rivolgersi in un centro dimagrante, che gli ha permesso di ritrovare la salute. «Se ripenso a come ero e mi guardo allo specchio, ho bisogno di darmi un pizzico per assicurarmi di essere sveglio. Pensavo che per ottenere un risultato del genere ci sarebbero voluti molti anni, invece ne è bastato uno solo. E ho anche incontrato Amanda, la mia attuale compagna», racconta ancora il maestro.
Mercoledì 23 Marzo 2016 - Ultimo aggiornamento: 20:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME