Il fidanzato è nero, il padre la caccia di casa con una lettera

Il fidanzato è nero, il padre la caccia di casa:
"Cambia nome, non chiamarmi mai più" -Foto

  • 4 mila
    share
Disconosciuta e cacciata di casa dalla sua famiglia a causa del colore della pelle del fidanzato. È accaduto a Stephanie Hick, una ragazza del Texas che si è vista abbandonata dal padre tramite una lettera poi condivisa su twitter, colpevole di essersi innamorata di un nero. 
 

Questo quanto c'è scritto: "Negli ultimi ani sei diventata l'opposto di quello che abbiamo cercato di farti diventare da quando eri bambina. Non sei nemmeno vicina alla figlia che dovresti essere adesso, e ho il cuore spezzato. Ci sfrutti per i soldi e ci fai disperare. Ti vesti come una prostituta e non hai rispetto per la morale". 

Poi il passaggio sulla sua storia d'amore. "Credo che le unioni interraziali siano da condannare. Non lo accetterò mai e non ti potrò mai perdonare. Non c'è niente di peggio di un 'mezzo nero', e sono distrutto dal fatto che mia figlia abbia una relazione del genere". 
 


Infine l'ultimatum. "Hai un'opportunità finale: o metti fine alla tua storia, o ne pagherai le conseguenze. Ci sono tre valigie vuote, se preferisci questo ragazzino nero ai tuoi genitori, allora riempile e lascia casa mia, cancella il mio numero di telefono e non cercarmi mai più per il resto della tua vita. Cambia nome al più presto, perché non voglio nessun legame con te. Mai.".

Stephanie è stata costretta dalla madre a disattivare il suo account twitter dopo che la foto è diventata virale, e anche Nike, il suo fidanzato, ha spiegato quanto stava accadendo: "Non voglio che lei resti senza casa, quindi la cosa più saggia è lasciarci", ha scritto. Ma poco dopo ha pubblicato una foto, dove i due sembrano felici e innamorati:
 
 
 

Il fidanzato è nero, il padre la caccia di casa con una lettera disgustosa

Pubblicato da Leggo - Il sito ufficiale su Domenica 21 febbraio 2016


Domenica 21 Febbraio 2016 - Ultimo aggiornamento: 13:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2016-02-24 17:14:04
bah, un genitore simile non lo chiamerei genitore. per quanto possa essere difficile, prenderei come un regalo non averci nulla a che fare.
DALLA HOME