COMMERCIO CLANDESTINO DI PINNE DI SQUALO SCOPERTO DA SEA SHEPHERD
di Remo Sabatini

COMMERCIO CLANDESTINO DI PINNE DI SQUALO SCOPERTO DA SEA SHEPHERD

I dati parlano chiaro e lasciano ben poco spazio alla immaginazione. Quasi 100 milioni di squali vengono sterminati ogni anno nel mondo a causa delle loro pinne, ingrediente principale della celeberrima zuppa orientale che sta portando molte specie di squali sull'orlo dell'estinzione.

Pescati in tutti gli oceani, privati delle preziose pinne e ributtati in mare come fossero semplice spazzatura. L'industria delle pinne, controllata dalle mafie, non sembra conoscere crisi nonostante molte compagnie aeree tra le quali Virgin, Maersk e Cathay Pacific abbiano aderito all'appello popolare e di ambientalisti come Sea Shepherd Global che si batte per la salvaguardia degli oceani, vietandone il trasporto sui loro vettori. Fatto il divieto, trovato l'inganno.

È di queste ore, infatti, la pubblicazione dell'indagine svolta proprio dalla Ong Sea Shepherd Global che, durata mesi, ha appurato il traffico di pinne di squalo proprio con l'utilizzo di alcuni vettori delle sopracitate compagnie documentando l'arrivo di grandi spedizioni di merce con etichette contraffatte o fuorvianti fino a Hong Kong. "Merci marine essiccate" o il più generico "prodotti ittici" erano tra i nomi più gettonati e utilizzati nella etichettatura che, successivamente spedita nei container, nascondeva ben altro. Gary Stokes, di Sea Shepherd Global, ha dichiarato che "sono in corso, da parte delle compagnie in oggetto, ulteriori modifiche e miglioramenti in termini di procedure di controllo per l'ammissione di merci a bordo così che possa essere più facile riscontrare irregolarità e violazioni". "La scoperta di Sea Shepherd, ha dichiarato il fondatore del gruppo Virgin Richard Branson, è così triste. Migliaia e migliaia di squali massacrati per una ciotola di zuppa. Chi ha collaborato consapevolmente al traffico dovrebbe chinare il capo per la vergogna".

Lunedì 13 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME