Bruxelles sotto attacco, esplosione alla stazione
metro di Maelbeek: almeno15 morti -Foto

La città di Bruxelles è sotto attacco: dopo l'aeroporto, un'esplosione è avvenuta anche nella stazione di metropolitana di Maelbeek, in pieno centro. Una testimone citata dalle emittenti radio belghe ha riferito di aver visto passando davanti alla stazione - che si trova proprio nei pressi dei Palazzi della Commissione europea, del Consiglio e del Parlamento - del fumo uscire dall'ingresso della stazione.

IL BILANCIO Quindici morti, 10 feriti gravi e ed altri 45 feriti più leggeri: questo il primo bilancio dell'attentato che ha colpito la metro di Bruxelles nella stazione di Maelbeek fornito dalla Stib, la società che gestisce i trasporti pubblici nella capitale belga.

MOLTI CORPI A TERRA Un testimone ha raccontato di aver visto una ventina di persone a terra dopo l'attacco alla metro di Maalbeek, senza essere in grado però di precisare se si tratta di morti o feriti. Tutto l'accesso a Schumann, l'arteria principale che porta alle istituzioni Ue è bloccato, ci sono una ventina di mezzi della polizia e ambulanze
 

TRE ESPLOSIONI  Almeno tre esplosioni. Celine, ancora sotto shock, racconta così i momenti di terrore alla stazione di di Maalbeek, dove si trovava al momento dell'attacco. «Ho sentito una prima esplosione - ha raccontato - ma non sono riuscita a capire se fosse a bordo di un vagone o alla stazione. Poi ho sentito altri due boati». «C'era fumo ovunque, panico generale. Non si sapeva come uscire. Qualcuno riusciva a mantenere la calma e aiutava gli altri a venire fuori, qualcuno ha iniziato a gridare terrorizzato». Molti persone sono state evacuate percorrendo i binari della metro fino alla vicinissima stazione di Schumann che è lì vicino.

20 MINUTI NEL TRENO «Ho sentito una forte esplosione, poi all'improvviso fumo dappertutto, abbiamo dovuto aspettare 20 minuti, eravamo stipati nel convoglio, e poi le porte si sono aperte e ci hanno evacuato attraverso i binari, sapevo da subito che era collegato a Zaventem»: è il racconto a caldo di una testimone appena uscita dalla metro di Malbeek, che si trovava nel convoglio appena dietro quello interessato dall'esplosione.

MILITARI DAVANTI ALLA COMMISSIONE EUROPEA Mezzi militari e soldati stazionano stamani davanti alla sede della Commissione europea a Bruxelles. Immagini pubblicate su Internet mostrano un camion dell'Esercito parcheggiato davanti a palazzo Berlaymont e alcuni soldati in tuta mimetica armati di mitragliatrici. Intanto, media belgi riportano che la polizia ha chiuso al traffico la rotonda di Schuman e la Rue de la Loi, da cui si accede al quartier generale della Commissione.

ANNULLATI TRE EUROSTAR DA LONDRA  I treni Eurostar tra Londra e Bruxelles sono attualmente annullati, ha riferito Eurostar sul suo account Twitter. Lo riferisce l' agenzia Belga. I treni Thalys non circolano tra la Francia e Bruxelles.

IMMAGINI CHOC  Le prime immagini della fermata della metropolitana di Maalbeek a Bruxelles, diffuse da Le Soir, mostrano un vagone completamente sventrato dall'esplosione. Dalla foto choc si intuisce la potenza dell'esplosivo, che ha ridotto in brandelli le porte del vagone della metro e tutti gli interni.

EVACUATA LA STAZIONE CENTRALE ​Evacuata anche la stazione centrale di Bruxelles, in seguito all'innalzamento al livello 4 quello massimo, dell'allarme sicurezza. Come quella centrale, tutte le stazioni della metropolitana della città sono state evacuate. 

INTERROTTI I TRASPORTI PUBBLICI Tutti i trasporti pubblici di Bruxelles sono stati interrotti per sicurezza. Lo riferisce il sito di Le Soir. Dopo la metropolitana sono stati fermati quindi anche autobus e tram.

MUSEI CHIUSI Le autorità belghe hanno chiuso tutti i musei di Bruxelles dopo le esplosioni presso l'aeroporto della capitale e in almeno una fermata della metropolitana: lo scrive il quotidiano britannico The Guardian
Martedì 22 Marzo 2016 - Ultimo aggiornamento: 12:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2016-03-22 11:07:06
quando fermeranno questa invasione sarà troppo tardi,è già troppa tardi,noi continuiamo ad andare prenderne navi al giorno
2016-03-22 10:27:39
ora solo vendetta come allora !!!....ogni cittadino morto Europeo 2000 rimpatri della loro gente
2016-03-22 09:49:32
questa è la risposta per aver dato troppo spazio a questa Gentaglia
DALLA HOME