Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Domenica 4 Dicembre 2016 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Riforma delle Pensioni, l'idea di Boeri:
ecco cosa cambia e chi ci rimette

4 COMMENTI
Riforma delle Pensioni, l'idea di Boeri:
ecco cosa cambia e chi ci rimette

Giovedì 24 Marzo 2016, 13:12

ROMA - Da quando è stata fatta in molti hanno cercato di superare la Riforma Fornero sul sistema pensionistico italiano. La proposta di Tito Boeri, presidente dell'Inps, continua a far discutere tutti, soprattutto le rappresentanze sindacali. Per aggirare la lesiglazione in vigore, dal 2017 le persone potrebbero andare in pensione dopo aver accettato di rinunciare a una parte dell'assegno. La diminuzione dovrebbe variare in base agli anni di contributi che mancano: il 3% circa su base annua per un massimo di 3 anni, per trattamenti pensionistici a partire da 1.500 euro mensili.  LA RIFORMA FORNERO Dal 1995 fino al 2011 per riuscire a riscuotere la pensione di vecchiaia occorreva raggiungere 65 anni d'età per gli uomini e 60 per le donne e almeno 20 anni di contributi versati. Con la Riforma Fornero si è passati a 65 anni e 7 mesi di età per le lavoratrici del settore privato, 66 anni e un mese per le autonome e 66 anni e 7 mesi per lavoratori dipendenti e autonomi uomini mantenendo i vent'anni di contribuzione minima. Il tutto modificando anche l'età minima per accedere alla pensione di anzianità.   LA NUOVA RIFORMA Con l'idea di Boeri il contribuente potrebbe decidere di andare in pensione prima di raggiungere l'età minima, rinunciando a una parte del proprio assegno mensile e questo potrebbe concorrere a sanare la questione "esodati". Per esempio: per chi volesse andare in pensione a 63 anni e 7 mesi, ovvero 3 anni prima del limite, passerebbe da una pensione da 25.000 euro annui circa a 22.956 euro, perdendo l'8,4% dell'ammontare annuale, ovvero 2.097 euro. A una pensione da 1.927 euro mensili verrebbero quindi decurtati circa 162 euro al mese.  LE CONTESTAZIONI Per i sindacati è necessario intervenire per cambiare il sistema pensionistico, ma su più fronti. La Uil, inoltre, ritiene che il taglio dell'assegno sia troppo per i lavoratori. Più bendisposta Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO



4 commenti presenti
ma viva il nero... io la pensione me la faccio da solo... perchè devo mantenere la casta?
Commento inviato il 2016-03-24 15:54:26 da DarT760
le super pensioni dei ladroni non si toccano VERGOGNATEVI parassiti
Commento inviato il 2016-03-24 14:42:01 da Pierdamiano Savioli
Se non le garba l'Italia, makio, nessuno/a la trattiene.
Commento inviato il 2016-03-24 14:41:02 da Dado Dado
ma che si riducessero i mega stipendi di tanti parassiti
Commento inviato il 2016-03-24 13:55:18 da makio

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui