Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Martedì 15 Aprile 2014 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS
FLASH NEWS

LIVORNO, 4 PARÀ AGGREDITI A BASTONATE FUORI DALLA DISCOTECA: "FASCISTI"

| COMMENTA
Il locale dove è avvenuta l'aggressione

Domenica 10 Marzo 2013

LIVORNO - Li hanno aggrediti fuori dalla discoteca solo perchè erano militari, dopo che uno di loro, livornese, era stato riconosciuto all'interno da un altro frequentatore del locale. È questo, secondo la ricostruzione dei carabinieri del nucleo radiomobile giunti sul posto insieme alla polizia, quanto accaduto all'alba all'uscita dal The Cage, discoteca con musica dal vivo frequentata da centinaia di giovani a Livorno. L'aggressione a quattro paracadutisti del Tuscania è scattata all'esterno del locale: almeno 30 persone hanno accerchiato i 4 militari, che erano in compagnia delle loro fidanzate, e subito dopo li hanno colpiti con cinghie e bastoni. Durante il pestaggio, hanno raccontato alcuni testimoni agli investigatori, i carabinieri sono stati insultati al grido di «fascisti».
I loro aggressori si sono poi dileguati appena udito il suono delle sirene, prima che le pattuglie giungessero sul posto. Sono in corso indagini per identificare almeno alcuni tra coloro che hanno messo in atto il pestaggio e potrebbero esserci sviluppi decisivi nei prossimi giorni. Stando al racconto delle vittime e dei testimoni, all'interno del locale non ci sarebbe stato alcuno screzio tra i quattro militari e i giovani che poi li hanno aggrediti all'esterno, ma la spedizione punitiva, secondo gli inquirenti, si spiegherebbe solo con il fatto che le vittime erano carabinieri paracadutisti.
Il The Cage Theatre è un locale che si trova all'interno di un parco cittadino affidato in gestione, da circa due anni attraverso un bando pubblico, all'associazione culturale omonima nata per promuovere musica indie-rock. La sicurezza del locale non è intervenuta perchè la serata era ormai conclusa e l'aggressione è avvenuta completamente all'esterno; la direzione ha fatto sapere che all'interno «non vi era stata alcuna avvisaglia di possibili tensioni» tra i frequentatori della discoteca.
.




DIVENTA FAN DI LEGGO