Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Venerdì 18 Aprile 2014 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS
FLASH NEWS

ANONYMOUS SVELA I SEGRETI DELLA POLIZIA:
3.500 FILE, DAI NO TAV AGLI AGENTI INFILTRATI

| COMMENTA
ANONYMOUS SVELA I SEGRETI DELLA POLIZIA:
3.500 FILE, DAI NO TAV AGLI AGENTI INFILTRATI

Martedì 23 Ottobre 2012

ROMA- Anonymous colpisce anche la polizia italiana. Il gruppo di hacker è entrato nel database riservato alle mail interne delle forze dell'ordine e  ha avuto accesso a documenti molto riservati come le informative sui manifestanto No-Tav, sui vari movimenti e sugli attivisti considerati "estremisti", su come muoversi nelle attività sotto copertura, ma anche mail private dei poliziotti
Secondo quanto riportato da L'Espresso, la documentazione reperita da Anonymous Italia è stata pubblicata poche ore fa sul web. Si tratta di 3500 file per un totale di circa 1,3 Gb ottenuti sfruttando una vulnerabilità del sito di Poliziadistato. it, o presumibilmente dal suo portale riservato Doppia Vela.
«Da settimane ci divertiamo a curiosare nei vostri server, nelle vostre e-mail, i vostri portali, documenti, verbali e molto altro. Il livello di sicurezza dei vostri sistemi, al contrario di quanto pensassimo, è davvero scadente, e noi ne approfittiamo per prenderci la nostra vendetta». Queste sono le parole degli attivisti ma anche se dicono di non voler commentare i dati lanciano comunque tre richieste: l'introduzione del reato di tortura, la telesorveglianza dei luoghi in cui operano gli agenti e l'introduzione di un codice di identificazione degli stessi.   DOCUMENTI SUI NO TAV I documenti svelati dalla cyber-associazione, sono comunque molto importanti, soprattutto quelli inerenti ai manifestatnti No-Tav, la cui causa è da tempo sostenuta da Anonymous. Tra i tanti pare siano state trovate notizie anche in merito al caso di Luca Abbà, l'agricoltore che si ferì gravemente dopo essere caduto dal traliccio su cui si era arrampicato per protesta.
Ma all'epoca dei fatti si diffusero alcune voci secondo le quali l'uomo in realtà stesse scappando da un agente che lo inseguiva e secondo la documentazione reperita dagli hacker pare che un funzionario delle forze dell'ordine abbia lasciato che l'uomo si arrampicasse dopo averlo inseguito per diverso tempo.

.




DIVENTA FAN DI LEGGO