Roma, torna la Social Media Week: appuntamento alla Casa del Cinema - VIDEO

di Alessio Caprodossi
Da lunedì a venerdì prossimi sarà la Casa del Cinema di Villa Borghese di Roma a ospitare la Social Media Week, appuntamento dedicato alle innovazioni generate da web e social media che ogni anno va in scena in 26 città sparse tra cinque continenti coinvolgendo centinaia di migliaia di persone (negli stessi giorni della Capitale la settimana social sarà a Jakarta, Londra, San Paolo, Porto Rico, Accra, Fairfax e Ann Arbor, quest'ultime due città degli Stati Uniti). 

Il tema dell'edizione romana, curata da Business International - Fiera di Milano Media, è Language and the Machine, che sarà sviscerato passando in rassegna esperienze, storie, percorsi e testimonianze degli oltre cento speaker nel corso di più di cinquanta tra panel, workshop, confronti e dibattiti su robotica, business digitale, realtà aumentata, food, mobile e design.

Tra gli eventi più interessanti c'è l'incontro con Matteo Grandi, autore molto seguito in rete che presenterà il libro Far Web Odio, bufale, bullismo. Il lato oscuro dei social, un saggio che ripercorre l'ascesa dei social network verso gli abissi del malcostume. «Voglio sollecitare reazioni perché ci sono troppi fenomeni che inquinano il web e serve riflettere. Insulti e diffamazioni sono ormai quotidiani in un mondo pieno di omofobia e razzismo, che si ritrovano nei commenti e ancor più nei gruppi chiusi di Facebook», dichiara Grandi, convinto che tuttavia sono ancora maggiori i vantaggi che la rete offre rispetto alle storture che produce. «C'è tanta superficialità che unita a una scarsa conoscenza dei fatti ha trasformato il web nel vecchio bar in cui si sparavano sciocchezze con gli amici». Una situazione allarmante che bisogna arginare: «Non ho ricette pronte e non credo che i disegni di legge dei politici siano le giuste risposte, perché si deve partire dalla base educando le persone all'utilizzo del mezzo: un insulto sui social vale come un insulto nella vita reale».

Diversi i momenti dedicati alla relazione tra uomo e macchine, con bot, chat e intelligenze artificiali in procinto di prendere il controllo di molte attività online nonostante i limiti finora dimostrati. Massimo D'Attoma, dirigente SAP per Italia e Grecia, descriverà come si sta evolvendo la quarta rivoluzione industriale: robot, guida autonoma, intelligenza artificiale, manifattura additiva sono le novità che stanno cancellando vecchi modelli produttivi disegnandone uno nuovo nella relazione tra capitale e lavoro. Jacopo Paoletti, fondatore di Comunicatica, mostrerà il dietro le quinte di una strategia per destreggiarsi nella fusione, sempre più stretta, tra l'uomo e le tecnologie mentre, a proposito di nuove frontiere, il giocatore di poker professionista convertitosi in imprenditore Luca Pagano racconterà come e perché ha fondato il Team QLASH, una delle prime squadre in Italia di esport: con i videogiochi in forte ascesa a livello globale, giocare su pc e console oggi può anche regalare soldi oltre a tanto divertimento. 
Mercoledì 6 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME