Aggressione in stazione centrale col coltello, arrestato un 29enne africano
di Salvatore Garzillo

Aggressione in stazione centrale col coltello, arrestato un 29enne africano

Era appena calata l’attenzione mediatica sulla stazione Centrale ed ecco un nuovo episodio che riaccende la tensione. Stavolta un 29enne della Guinea Bissau ha accoltellato un poliziotto alla spalla, il giubbotto antiproiettile ha impedito alla lama di affondare.

«Voglio morire per Allah» ha urlato Saidou Mamoud Diallo mentre lo accompagnavano in questura, una frase che sembra sia solo il frutto di uno stato di alterazione mentale e non una prova di radicalizzazione: la Digos sta verificando, muovendosi tra i moltissimi alias forniti nel tempo dall’uomo. Il 29enne ha precedenti per lesioni, minacce, e resistenza. Lo scorso 4 luglio il questore di Sondrio aveva emesso un ordine di espulsione che è scaduto sette giorni dopo.

Eppure Diallo era ancora in Italia e sembra non avesse intenzione di andar via a breve. Attorno alle 12,40 di ieri è stato notato sul lato di piazza Luigi di Savoia da un dipendente delle navette per gli aeroporti. L’africano indossava un bermuda beige, una polo bianca a righe rosse e blu, un sacco a pelo giallo e uno zainetto. Aveva uno strano comportamento, si è avvicinato agli autobus e ha iniziato a inveire contro il personale che gli ha chiesto se avesse bisogno di aiuto. Lui ha risposto estraendo un coltellino multiuso.

I dipendenti si sono barricati a bordo del mezzo e hanno chiamato immediatamente la polizia. Tre volanti sono arrivate sul posto, memori dell’aggressione del 18 maggio subita dai loro colleghi da parte del 20enne italo-tunisino Hosni. Si sono presentati con il giubbotto in kevlar studiato per resistere anche alle lame. Il 29enne ha minacciato i poliziotti ma è stato facilmente atterrato e bloccato all’altezza della galleria delle carrozze. Una volta a terra, ormai già neutralizzato, è riuscito con una mossa fulminea a colpire alla spalla destra un agente di 31 anni. Ed a riaprire le polemiche.
Martedì 18 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 09:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-07-18 18:23:08
E sarà sempre peggio se lo stato farà venire tutti questi immigranti in modo continuo non basterà neanche l'esercito e saremo sopraffatti da questi delinquenti, molti di loro sono immigranti economici, e quelli che non lo sono devono aspettare anni per avere asilo intanto mantenuti dai cittadini, e una volta avuto asilo troveranno lavoro? e se non lo trovano cosa faranno? delinquono.
DALLA HOME