Chiude la stagione la spiaggia per i malati di Sla ​"Tutti al mare"

La terrazza "Tutti al mare" a San Foca (Melendugno) ha chiuso la stagione estiva. Oggi il saluto del Capo della Polizia, Franco Gabrielli, a tutto lo staff ed ai poliziotti delle Fiamme Oro che hanno svolto durante l'estate il servizio di assistenti bagnanti. Ultimo giorno di attività dunque, per quest'anno, per la terrazza, riservata a persone malate di Sla (sclerosi laterale amiotrofica) e di altre disabilità neuromotorie.

 
 


La struttura  - spiegano - ha aperto i battenti tre anni fa, lungo la spiaggia de Le Fontanelle di San Foca, grazie al progetto "Io posso" voluto da Gaetano Fuso, assistente capo della Polizia di Stato malato di Sla. Un progetto portato avanti dall'associazione 2HE, grazie ad una convenzione con il Comune di Melendugno che ha affidato la gestione di un tratto di spiaggia libera.





Nel maggio scorso - dice l'associazione - è stato sottoscritto un protocollo d'intesa con il dipartimento della Polizia di Stato, Ministero dell'Interno, alla presenza del Capo della Polizia Gabrielli, grazie al quale la terrazza ha potuto contare, per la stagione appena conclusa, sull'assistenza degli agenti appartenenti ai gruppi sportivi delle Fiamme Oro che, tra i propri settori, contemplano la disciplina del nuoto per salvamento, praticata per fini istituzionali, quali la vigilanza e la sicurezza nelle acque marine interne e piscine.

Domenica 17 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME