La prof diventa di ruolo a 67 anni ma rinuncia al posto: "Lo lascio ai più giovani"

La prof diventa di ruolo a 67 anni ma rinuncia al posto: "Lo lascio ai più giovani"

  • 2,9 mila
    share
Tanti anni di precariato e la beffa finale: un posto da insegnante di ruolo, ma arrivato a 67 anni e appena sei mesi prima della pensione. Per questo motivo Elena Stefinlongo, docente di Conegliano (Treviso) ha deciso di rinunciare al posto fisso per lasciarlo ai più giovani.



«A settembre di quest'anno - ha raccontato a 'La Tribuna di Treviso' - avrò compiuto 67 anni. E in aprile andrò in pensione per limiti di età. Certo, se avessi avuto almeno dieci anni di lavoro davanti a me avrei colto al volo l'occasione del posto di ruolo. Ma così, come stanno le cose, non avrebbe avuto senso». Insomma, non ci sarebbe stato neanche un vantaggio economico. «Fatti due conti - ha detto ancora -, mi sono detta: è meglio lasciare la cattedra a qualcun altro più giovane».

La docente trevigiana ha passato una vita a scuola: dal 1975 al 1995 ha insegnato, alle elementari, poi si era dimessa perché non c'era la possibilità del part-time. Era tornata in cattedra nel 2005 con contratti a tempo determinato. Amara la sua riflessione finale nell'intervista al quotidiano veneto: «In tanti anni ho visto succedersi diverse riforme della scuola, ma non è cambiato nulla: il caos è sempre rimasto».
Venerdì 11 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME