Febbre del Nilo, grave una donna in Sardegna: colpa della puntura di zanzara

Febbre del Nilo, grave una donna in Sardegna: colpa della puntura di zanzara

  • 54
    share
Terzo caso di Febbre del Nilo nell'oristanese in poche settimane. È stato registrato qualche giorno fa nella borgata agricola di Tiria, nel comune di Oristano, e riguarda una donna ultraottantenne che ora è ricoverata nel Reparto malattie infettive dell'ospedale San Martino. Le sue condizioni - come anticipato dai quotidiani sardi - sarebbero molto gravi. Gli altri due casi erano stati registrati a Zeddiani e a Solarussa e avevano riguardato una donna di 50 anni ed una di 90. Intanto il sindaco di Oristano, Andrea Lutzu, ha emanato una ordinanza che detta regole severe per contrastare la diffusione delle zanzare, che sono il vettore della malattia. Gli interventi di monitoraggio e lotta messi in atto dalla Provincia, sulle strade e nelle aree pubbliche non bastano, spiega il rimo cittadino che chiede agli abitanti di fare la loro parte e prendere tutte le precauzioni necessarie per prevenire la formazione di ristagni d'acqua dove le zanzare possono riprodursi e moltiplicarsi. Anche il Comune interverrà direttamente con trattamenti di rimozione dei focolai ed in caso di necessità anche con ordinanze mirate nei confronti dei privati inadempienti.
Giovedì 21 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-09-21 11:06:28
Sarà, ma nessuno mi toglie il dubbio che certe malattie le portino gli immigrati e sono balle che tutti quelli arrivati vengano sottoposti ad una attenta verifica sanitaria. Conoscendo l'Italia e gli italiani questa è la mia opinione.
DALLA HOME