Aggredita in casa da un topo di fogna, il post choc su Fb: "Mi sento violata"

Aggredita in casa da un topo di fogna, il post choc su Fb: "Mi sento violata"

  • 623
    share
"Non mi sento di vivere nel 2017 ma nel 1350 quando la peste si diffondeva proprio per la presenza dei topi", inizia così il post pubblicato su Facebook di Veronica Nigro. La donna, che vive a Salerno, precisamente nel quartiere Brignano, si mostra in fotografia con una vistosa medicazione affermando di essere stata aggredita da un topo.



"Nel quartiere di Brignano siamo infestati dai topi, io stessa ne ho visti a decine – scrive la donna – tra sporcizia e fogliame che intasano i tombini e causano allagamenti quando piove, i topi ci stanno come le ciliege sulle torte". Nessuno, però, poteva immaginarsi che i roditori potessero spingersi ad aggredire una persona: "Io ora sono combinata così perché un roditore delle fogne mi è entrato in casa e saltato in faccia – spiega la salernitana - mi sento violata, mi sento come se da un momento all'altro dovessimo ammalarci, sento che la mia casa non è sicura né per me né per i miei figli". Un vero e proprio grido di allarme, che la donna rivolge a tutti i cittadini salernitani, chiedendo di condividere la propria storia.
 
Sabato 23 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 24-09-2017 09:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-09-23 21:10:24
I ratti di solito nn attaccano l'uomo a meno che nn si sentano braccati e impauriti. Questo fatto è preoccupante perché significa che i ratti si stanno evolvendo , sicuramente più dell'italia.
DALLA HOME